Categorie
attualità

Milano: bambini digiuni a casa. E a scuola chiedono il bis

MILANO – Bambini che alla mensa della scuola non solo divorano tutto ma spesso chiedono anche il bis o addirittura il tris, perché a digiuno dalla sera prima o in previsione del fatto che non avranno altro da mangiare per tutto il giorno. Accade a Milano dove il servizio mensa di molte scuole ha evidenziato un fenomeno allarmante che interessa circa 3 mila studenti e che è in ascesa rapida giorno per giorno.

Bambini che nelle mense delle scuole divorano tutto quello che c’è nel piatto, perché la sera non avranno nulla per cena“. Durante la conferenza stampa sulla lotta agli sprechi della mensa, la Presidente di Milano Ristorazione, Gabriella Iacono, sottolinea un aspetto allarmante che si è evidenziato nelle mense scolastiche.

Notizie che fanno venire la pelle d’oca ma che sono lo specchio di un’Italia in piena crisi economica.

In merito a questo nuovo fenomeno non vi sono ancora statistiche precise né un monitoraggio scientifico ma se la rivelazione fosse vera sarebbe allarmante dal momento che i numeri aumentano di giorno in giorno.

Su 80 mila studenti che pranzano nelle mense scolastiche, almeno 3 mila risultano a digiuno dalla sera prima e divorano tutto quello che trovano nel piatto perché in molti casi sarà l’ultimo della giornata. Alcune scuole confermano e cercano di fare il possibile per i propri alunni dandogli quello che avanza anche se non si potrebbe. Non è un pasto, ma è comunque un aiuto perché è difficile rimanere impassibili davanti a queste scene. Non si parla di pasta o carne ma più semplicemente di pane e frutta: alimenti che non deperiscono e durano almeno fino a sera.

Fonte: Tgcom24

1 risposta su “Milano: bambini digiuni a casa. E a scuola chiedono il bis”

Se non ricordo male, mesi addietro c’ erano notizie simili che rigurdavano la Grecia; forse i Greci sono più avanti e ci stanno tracciando il percorso. Teniamo d’acconto anche la pelle d’ oca di cui si parla nell’articolo, che non si sà mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.