attualità

Martine Rothblatt, transessuale: è lei la donna d’affari più pagata negli USA

Martine Rothblatt, transessuale: è lei la donna d'affari più pagata negli USA

NEW YORK – Martine Rothblatt, transessuale: è lei la donna d’affari più pagata degli Stati Uniti. E’ diventata l’amministratore delegato donna più pagato d’America e uno dei più pagati in assoluto. Un traguardo non indifferente calcolando che nella lista dei 200 americani più ricchi del Paese, ci sono solo 11 donne, che in media guadagnano 1,6 milioni  di dollari in meno rispetto ai colleghi maschi.

Fino al 1994, l’anno in cui ha cambiato sesso, Martine, 59 anni, era un uomo. Ha quattro figli, due dei quali avuti da Bina Aspen, che non si definisce né etero né gay, ma “Martine-sexuelle”, un altro da una precedente relazione e l’ultimo adottato dalla coppia. Appena dopo l’operazione Rothblatt aveva un aspetto molto femminile. Successivamente ha deciso di adottare un suo stile più unisex.

La fortuna di Martine è iniziata quando ha fondato la società biomedica, la “United Therapeutics“, sebbene i suoi affari fossero già decollati dopo la creazione di “Sirius Satellite Radio“, un operatore di comunicazioni satellitari. Solo lo scorso anno, nelle sue tasche sono entrati 38 milioni dollari (€ 29.500.000).

Ciò che continua a distinguerla da tutti gli altri paperoni d’America, è il fatto che la sua è stata una carriera per metà nei panni di un uomo, per l’altra in quelli di una donna. Non pensa di poter essere presa in considerazione come modello di emancipazione femminile nella giungla degli affari, di fatto egemonizzata dagli uomini:

“Non posso far finta che quello che sono riuscita a fare nella mia vita sia uguale a quello che potrebbe fare una qualunque donna, perché sono stato un uomo nella prima parte della mia vita”, spiega Rothblatt.

 

Leave a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.