Madonna “stressata” da figli e carriera: offesa alle mamme “comuni”?

Madonna con figli

“È dura lavorare così tanto e poi occuparsi anche di quattro figli”. Questo dichiara al Sun la pop star più famosa al mondo Madonna. E non lo avesse mai fatto. Diciamolo, a tali affermazioni, qualsiasi mamma, moglie e lavoratrice “normale” si potrebbe sentire presa in giro. Il punto di tutta la questione viene spiegato bene su “il Giornale”: “Madonna non può raccontarla questa favola femminista del sacrificio, questo cliché delle donne con le palle, ma stressate. Per due motivi: perchè ci sono mamme, che «lavorano così tanto» come lei (guadagnando molto, molto meno, ma qui non si discute di capacità, di genio, soltanto di eleganza, di giusta misura), che hanno anche loro uno, due, tre, quattro o perfino cinque figli, e che però non possono permettersi tutto ciò che la sua vita, decisamente fuori dal normale, consente: tate, baby sitter, governanti, cameriere, cuoche, donne delle pulizie, personal trainer, giardiniere, autista etc. Molte delle donne di cui sopra, già si sentono privilegiate se hanno una baby sitter un paio di pomeriggi a settimana (non per andare a fare shopping o volare a New York per una cena, soltanto per fare la spesa al supermercato, correre dal dentista e fare la coda alla posta). Secondo motivo: Madonna, in quanto Madonna, non può e non deve avere i problemi delle donne normali. Perchè dovrebbe? E soprattutto: perchè le donne normali, quasi tutte insomma, dovrebbero poi continuare a vedere in lei una diva, per di più con la fastidiosa sensazione di essere state prese per il culo?”

E, diciamolo, nessuno ha tutti i torti a pensarla così. La verità è che la sua dichiarazione “a volte mi sembra che mi stia per scoppiare la testa” ce l’hanno ben chiara molte altre mamme che, oltre al lavoro massacrante e alla cura dei figli, devono fare i conti con le pulizie della casa, i pranzi, le cene, le camicie (impeccabilmente) stirate e così via. Ed ecco che quelle dichiarazioni non se le beve nessuno.

Forse Madonna deve aver capito “l’errore” ed ecco che, in corner, cerca di buttarla sull’enorme problema della mamma “sola”: “Un brano parla della vita di una madre single. È una sfida divertente, devi saper fare tante cose insieme, il mio soprannome è “multitasking”, e io cerco di esprimere questo”. E, di tutta risposta, “il Giornale” risponde: “Che non sappia di che cosa stia parlando, si capisce subito: quale madre, sola davvero, definirebbe la sua una «sfida divertente»? Le madri single non sono multitasking: sono delle eroine della quotidianità, perchè fanno tutto, come le altre, e pure da sole, senza lamentarsi (è tempo sprecato). Ma il punto è: non sono mai le prime, non saranno mai le ultime. Come tutte le altre mamme, del resto”.

 

Potrebbero interessarti anche...