Lagerfeld e le sue “buone” parole: da Adele a Obama non risparmia nessuno

Karl Lagerfeld pensieri

I geni della moda, si sa, difficilmente si lasciano sfuggire occasioni per manifestare i propri pareri, ed ecco che il creatore di moda e designer Karl Lagerfeld non manca una buona parola per tutti. Questa volta a fare le spese del suo ruvido humor è la cantante Adele che lo stilista definisce impietosamente “un po’ troppo cicciotta”.

Lagerfeld è per l’8 febbraio il direttore “ospite” della free-press parigina Metro e nel suo occasionale editoriale, oltre che con Adele, se la prende davvero un po’ con tutti.

Senza peli sulla lingua, il fashion-guru tedesco bolla la famiglia reale britannica (“del tutto inutile ma la monarchia è un’istituzione piacevole, fa bene al turismo”), gli uomini russi (“orrendi, se fossi una donna russa sarei lesbica”), i greci e gli italiani (“Hanno usanze e abitudini disgustose”).

Le uniche care parole – si fa per dire – Lagerfled le dedica a Michelle Obama. Ovvio, giusto per parlare male del marito: Obama, infatti, “non sarebbe mai stato eletto senza sua moglie”.

 

Fonte: APCOM

Potrebbero interessarti anche...