Tela di Giorgio De Chirico battuta all’asta per 2,8 milioni di sterline

De Chirico Ettore e Andromaca

LONDRA – Una celebre tela ad olio di Giorgio de Chirico (1888-1978), intitolata “Ettore e Andromaca” ed eseguita tra il 1925 e il 1930, è stata aggiudicata all’asta da Sotheby’s a Londra durante una vendita di arte impressionista e moderna. L’opera è stata venduta ad un collezionista privato, che ha richiesto l’anomimato, per 2,8 milioni di sterline, pari a 3,4 milioni di euro. Il capolavoro è uno degli esempi più famosi dell’iconografia dei dipinti metafisici per i quali de Chirico è conosciuto in tutto il mondo. Il dipinto, che faceva parte di una collezione privata, fu esposto, in prestito, al Fitzwilliam Museum di Cambridge dal 1965 al 1983. La tela raffigura l’ultimo incontro tra il guerriero troiano Ettore e sua moglie Andromaca prima della partenza per la sua ultima e sfortunata battaglia.

In una sala affollatissima in quattro si sono contesi un dipinto di Claude Monet, tra i pittori francesi più famosi dell’impressionismo, che è poi stato aggiudicato per 8,2 milioni di sterline (9.841.818), realizzando il prezzo più alto per un paesaggio innevato dell’artista. Si tratta della rara scena invernale di Monet, intitolata ‘L’entree de Giverny en hiver’, un olio su tela del 1885. Il prezzo finale di aggiudicazione e’ stato doppio rispetto alla stima.

Fonte: Adnkronos

Potrebbero interessarti anche...