Categorie
attualità

La furia di Valerie, compagna di Holland, pugnalata alle spalle dal suo giornale

Non c’è niente da fare, sembra proprio che per le compagne del candidato all’Eliseo Francois Hollande non ci sia pace. Già qualche mese fa l’ex compagna Sègolène Royal aveva parlato in pubblico sentendosi disgustata per alcuni atteggiamenti di Hollande. Adesso è il turno dell’attuale compagna, Valerie Trierweiler, a sentirsi disgustata. Non a causa di Hollande, questa volta, ma verso lo stesso giornale per cui lavora come giornalista, il Paris Match.

“Bravo” Paris Match per il suo essere “sessista” nella Giornata internazionale della donna: si sfoga così su Twitter, dopo avere scoperto che una sua foto è stata pubblicata sulla copertina del settimanale per cui lavora.

“Che choc scoprirsi in prima pagina del proprio giornale. La rabbia di scoprire l’uso di foto senza il mio consenso e senza essere avvertita”, ha twittato la giornalista, che dall’inizio della campagna elettorale del leader Ps si occupa delle pagine culturali del giornale.

Di tutta risposta, si legge sul “Corriere della Sera”: “visto che si era scelto di non affrontare la questione con una semplice telefonata, anche la direzione di Paris Match ha deciso di continuare la polemica su Twitter: «È vero, Valérie, non abbiamo discusso con te della copertina. È l’indipendenza del nostro giornale. Nessuno può capirlo meglio di te»”.

Ed eccola li, in prima pagina e in tutto il suo splendore, con un bel sottotitolo “Lo charme vincente di Francois Hollande. Nascita del loro amore. La storia”. E il Paris Match ha dedicato alla nuova compagna di Hollande non solo la copertina, ma anche diverse pagine e molte foto, in occasione dell’uscita di un libro sulle donne dei candidati scritto dalla giornalista Costance Vergara, già collaboratrice del magazine.

La cosa che più l’ha ferita, spiega Valerie, non è l’articolo in se. Si legge su “Il Corriere della Sera”: “Su due pagine intere, una grande foto scattata 10 anni fa, a bordo del jet privato usato da Hollande per percorrere la Francia durante la campagna elettorale delle legislative: il politico e la giornalista che lo segue, l’uno accanto all’altra, rivelano una complicità che porterà cinque anni dopo alla separazione di Hollande da Ségolène Royal. È questo che ha ferito la Trierweiler, la foto— e il testo di accompagnamento— che indugiano sulla parte più delicata della sua vita privata, quando la ragazza di umili origini, grande ambizione e talento cominciò a frequentare l’uomo della futura candidata alla presidenza (la Royal)”.

Dal canto suo, il direttore della redazione Olivier Royant dichiara: “Se avessi chiesto a Valérie di scegliere le foto del servizio e di dare il suo parere sul testo, sarei stato accusato di connivenza con lo staff di François Hollande. Abbiamo preso una decisione difficile, un po’ brutale, lo confesso. È doloroso per lei e per noi ma quel che conta è la fiducia dei lettori di Paris Match sulla nostra indipendenza”.

Intanto, all’Eliseo, l’attuale “premiere dame” Carla Bruni  ha accettato di cantare di nuovo, in diretta, interpretando la mesta Déranger les pierres di Julien Clerc, già ripresa nel suo ultimo album Comme si de rien n’était.

E noi ci chiediamo, se mai Valerie diventerà la nuova first lady, riuscirà anche lei a fare lo stesso? Il dubbio è lecito

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.