Categorie
attualità

Pascale, Nicole Minetti..: Andrea Scanzi: “Tutte le donne di Berlusconi”

ROMA –Tutte le donne dell'(ex) Presidente. Devote, amanti innamorate senza riserve e doppi fini. Da Francesca Pascale, l’ultima arrivata in ordine cronologico, a Sabina Began, ma anche Nicole Minetti, Katarina Knezevic e Virginia Sanjust. Andrea Scanzi su “Il Fatto Quotidiano” ripercorre la turbolenta vita amorosa di Silvio Berlusconi.

Francesca Pascale “incarna la fanciulla donzella casta. Potrebbe essere appariscente, e lo è stata, ma adesso non più. Francesca è una compagna simbionte che si adatta all’umore del compagno”.

Ed è Francesca Pascale che in questi ultimi tempi è apparsa sempre vicino a Berlusconi, dal giorno della sentenza del processo Mediaset a quella in primo grado per il Processo Ruby. Ed è anche lei che, secondo alcuni rumors scatenati dalla blogger Selvaggia Lucarelli, avrebbe dedicato al fidanzato Silvio una sorta di “dichiarazione d’amore” sul proprio Whatsapp “nel bene e nel male, in salute e in malattia, in ricchezza e in povertà”.

Ma Francesca Pascale è solo l’ultima delle donne legate a Silvio Berlusconi.

Scrive Andrea Scanzi: 

“La più dolente è ancora Virginia Sanjust di Teulada, a lui legata dal 2003 al 2006 dopo una mini-carriera in Rai, finita in Comunità (dopo aver perso marito e figlio) per colpa di un uomo prima amato e poi temuto: “Mi ha rovinata, schiacciata, riesce a fare impazzire le persone, ti trascina in un mondo insostenibile. Lui è il contrario di Re Mida: tutto quello che tocca diventa cenere”. Lo raccontò lei al Fatto Quotidiano, nel febbraio 2011. La Sanjust si fece a tratti mantenere da Berlusconi, ma ne soffriva: “Sono molto orgogliosa. Lui pensa di aiutare le persone con i soldi: come mai lo fa solo con le ragazzine?”.

Se Virginia amò davvero Berlusconi, “Patrizia D’Addario credette forse che anche con lui potesse valere la regola di Bocca di Rosa: né per noia né per professione, casomai con passione. Andò diversamente. Ad ascoltare qualche intercettazione, anche quello di Ruby fu talora sentimento vero. E magari i soldi servivano sul serio per aprire un centro estetico, certo munito dell’ormai mitico “laser per depilazione”. Prima della Pascale, la fidanzata svelata durante una ficcantissima intervista di Barbara D’Urso, c’erano state api regine e igieniste dentali. ”

Nicole Minetti, quella che briffava le olgettine, ha tenuto “a precisare che il mio è stato un sentimento d’amore vero per Silvio Berlusconi”. Lo ha detto al Processo Ruby, con voce un po ’ diversa da quella che mesi prima si lamentava per essere “stata rovinata da Silvio, è disposto a tutto pur di salvare il suo culo flaccido”.

Anche Katarina Knezevic, ex Miss Montenegro, nel dicembre 2012 – sempre a questo giornale – giurava amore eterno: “Francesca Pascale ha vinto solo una battaglia. Alla fine della guerra, lui sposerà me. Lui mi chiama sempre, il nostro amore è più grande della Pascale e di tutta Italia. Per un uomo così io ammazzerei e sono pronta anche a morire per lui”.

Prima che venisse il regno della Pascale, ci fu l’era Began. L’ape regina. Quella che “gli bacerei i piedi, profumano”. Un’avventura con Stallone, un flirt con Fiorello. Raccontò a Vanity Fair nel 2011: “Il presidente? L’unico uomo che mi ha fatto sentire donna e ho giurato di proteggerlo. Non voleva un rapporto di solo sesso. Non mi sono mai rassegnata all’idea di vederlo con altre donne. Sono convinta che lo volessero solo usare”. AMORI e valori, farfalline e statuine, anelli e depilazioni. Tutto, per lui. In ricchezza e in povertà. Per ora, più che altro, la prima. Per la seconda opzione, l’unica candidata pare essere la Pascale (o l’applicazione “Moccia Style” del suo iPhone). Ed è qui che la Francesca ha vinto la guerra tra le folgorate da Silvio: amare Berlusconi anche (o in quanto) “povero”. Lo scacco matto. La trovata somma: tanto incredibile, quanto imbattibile.

2 risposte su “Pascale, Nicole Minetti..: Andrea Scanzi: “Tutte le donne di Berlusconi””

già oggi una persona normale si farebbe un sacco di risate a pensare al cavaliere come un latin lover, ma chi vivrà vedrà, tra qualche decina di anni ci faranno le barzellette 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.