Categorie
attualità

Fiona, bimba scomparsa. Mamma, confessione shock: “Uccisa da patrigno”

CLERMONT-FERRAND (FRANCIA) – Ne era stata denunciata la scomparsa e invece, dopo 4 lunghi mesi, la mamma ha confessato: Fiona, la bimba di 5 anni misteriosamente scomparsa in Francia non è sparita nel nulla ma è morta dopo essere stata picchiata dal compagno della madre.

È questo il drammatico epilogo di una storia che ha tenuto con il fiato sospeso l’opinione pubblica in Francia per più di 4 mesi. Nel Maggio scorso è stata denunciata la scomparsa di una bambina, Fiona, mentre stava giovando in un giardino pubblico di Clermont-Ferrand, in Francia. Ora, dopo 4 mesi di ricerche ed angosce, arriva la confessione shock della mamma: la bimba non è scomparsa ma è morta dopo essere stata massacrata di botte dal compagno di lei.

LA VICENDA – Quella tragica sera l’uomo era uscito con degli amici e, rientrato a casa ubriaco, ha picchiato la piccola fino ad ucciderla. La mamma ha coperto il delitto denunciando la scomparsa della figlia. I due sono attualmente in stato di fermo insieme ad altre tre persone. Ora gli inquirenti stanno cercando il corpicino della bimba in un bosco vicino.

Il giorno della denuncia della scomparsa di Fiona, la donna aveva raccontato alla Polizia di essersi appisolata alcuni minuti sulla panchina di un giardino pubblico, mentre Fiona giocava con i fratellini. Quando si era risvegliata la bimba non c’era più.

Per mesi le mamme di tutta la Francia hanno costituito dei collettivi di solidarietà a favore della mamma di Fiona, “colpevole” di essersi addormentata perché stanca. Oggi queste mamme si dichiarano”nauseate” da tutta questa storia che era solo un’invenzione.

Ancora diversa la versione di Berkane Maklouf, il compagno della donna, per il quale Fiona è morta a causa di un “incidente domestico”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.