Fanno l'amore in garage con motore acceso: soffocati da monossido

Fanno l’amore in garage con motore acceso: soffocati da monossido

14 Febbraio 2014 - di Claudia Montanari

PENNSYLVANIA – Un semplice incontro amoroso si è trasformato in una terribile tragedia. Una coppia è morta per soffocamento da monossido di carbonio mentre stava facendo l’amore in un garage.



Keith Payton e Salina Johnson, due 40enni di Williamsport, in Pennsylvania, volevano semplicemente consumare il loro amore. Non avendo a disposizione un appartamento hanno deciso di fare l’amore in macchina e per sfuggire al freddo della Pennsylvania si sono dati appuntamento in un garage. Per tenere presumibilmente il riscaldamento della macchina acceso hanno tenuto acceso anche il motore, scelta che per la coppia è risultata fatale.

Si legge sull’Unione Sarda:

“L’interno della vettura, che era a corto di benzina, si è infatti saturato di monossido di carbonio, facendo perdere loro conoscenza. Sono stati trovati senza vita l’indomani, svestiti uno accanto all’altro, da un amico del fratello di Payton, che sapeva dell’appuntamento tra i due, ma che non avendo più notizie si era preoccupato. La polizia ha aperto un’inchiesta per ricostruire quanto effettivamente accaduto. Secondo gli inquirenti, prima del rapporto, i due avrebbero anche fumato marijuana. La causa della morte, per il medico legale, comunque sarebbe chiara: avvelenamento da monossido di carbonio”.

Tags