Familiari vegliano donna deceduta da 6 giorni: “È morte apparente”

Familiari vegliano donna deceduta da 6 giorni: "È morte apparente"

VILLAGRAZIA DI CARINI (PALERMO) – Il medico legale ne ha certificato la morte da 6 giorni ma i figli continuano a vegliare la bara aperta della donna senza volerla seppellire sostenendo che si tratti solo di “una morte apparente”.

La vicenda, che sta accadendo a Villagrazia di Carini, in provincia di Palermo e riportata dal sito Virgilio.it, ha dell’incredibile.

Una donna è stata certificata morta da 6 giorni ma i figli non vogliono saperne di seppellirla in quanto non pensano sia morta realmente.

IL RIGOR-MORTIS – In effetti il corpo della donna dopo 6 giorni non è ancora rigido e la sua temperatura è ancora costante. Tuttavia, un cardiologo dell’Asp ne ha certificato il decesso una seconda volta.

Francesco Passalacqua, figlio della donna, ha dichiarato:

“Non vogliano seppellire nostra madre viva, aspettiamo il medico legale della procura che venga a dirci che è veramente morta, ma al momento non lo sembra. Non c’è nessuna traccia di decomposizione. Nulla che faccia pensare alla morte. Qui non siamo pazzi, abbiamo solo l’evidenza di quanto sta succedendo da alcuni giorni”

Nessuno dei familiari crede davvero al decesso. Eppure Grazia Bruno, questo il nome della donna, secondo i medici è morta 6 giorni fa.

La donna è avvolta in una coperta e accanto alla bara campeggia un’immagine sacra. Il corpo della donna non manifesta alcun rigor mortis e non vi è alcun pallore mortale. Per questo, i figli attendono che la madre si risvegli:

“Se ci fossero segni di decomposizione la lasceremmo riposare in pace. Ma questo potrebbe essere un caso di morte apparente: abbiamo parlato con alcuni medici e ci hanno detto che è possibile”

La donna, malata terminale per un tumore al pancreas, era stata dimessa il 6 febbraio scorso dalla clinica “Torino” perché ormai considerata in fin di vita e sarebbe morta in ambulanza durante il tragitto verso casa.

Della mancata sepoltura si stanno occupando anche i carabinieri della stazione di Villagrazia di Carini che hanno chiesto l’intervento del 118. Il personale sanitario, in presenza del medico curante della donna, ha rifatto l’elettrocardiogramma e il tracciato era piatto.

Il sindaco di Carini, Giuseppe Agrusa, ha dichiarato:

“I carabinieri ci hanno confermato che l’iter è stato compiuto ed è stata dichiarata la morte sia dal medico curante che dal medico dell’azienda sanitaria. Cercheremo di convincere i familiari che ormai la salma deve essere portata al cimitero per essere seppellita. Se ci saranno resistenze farò un’ordinanza per seppellire la donna”

Potrebbero interessarti anche...