Rotoprint, come adeguare le etichette senza sprechi

ROMA – La nuova etichetta voluta dall’Unione europea non dovrà avere segreti per i consumatori. Ma per non buttare via tutte le vecchie etichette Gian Carlo Arici ha inventato Rotoprint, per modificare le etichette esistenti senza dover rifare tutto da zero.

La normativa Ue prevede che le nuove etichette contengano tutte le informazioni sui valori nutrizionali, gli oli vegetali, gli allergeni e l’origine dei prodotti. Le aziende dovranno adeguarsi entro tre anni.

Per non dover buttare via tutti gli imballaggi già stampati potranno usare il metodo di Arici. Con il sistema di sovrastampa Rotoprint si potrà rilavorare il materiale già scritto, senza sprechi di materiale e senza inquinare ulteriormente l’ambiente.

Ogni soluzione sarà studiata e personalizzata, assicura Arici,si potranno cambiare l’elenco degli ingredienti, inserire o modificare messaggi promozionali, aggiungere le tabelle nutrizionali, evidenziare gli allergeni e aggiungere tutte le diciture previste dalla nuova normativa.

Potrebbero interessarti anche...