Categorie
attualità

Donna trova neonato abbandonato in discarica: lo salva, figlio lo adotta

ALMATY (KAZAKISTAN) – Una donna ha salvato un neonato abbandonato in una discarica, lo ha portato a casa e ha convinto il figlio ad adottarlo.

Una drammatica storia che ha però avuto un lieto fine ci viene raccontata dal Daily Mail.

Un bambino appena nato è stato salvato da Kamila Musabekova, una donna di 69 anni, che si trovava per caso nei pressi di una discarica. La donna, quando ha sentito dei lamenti provenire da una scatola di cartone, inizialmente pensava fosse un cucciolo abbandonato. Kamila è invece rimasta inorridita quando ha scoperto che all’interno della scatola vi era un neonato.

Secondo quanto si legge sul Daily Mail il bimbo era completamente nudo e ricoperto di sangue. I medici sostengono che se il bimbo non fosse stato trovato, da lì a pochissime ore sarebbe morto.

Dopo essersi ripresa dallo choc dell’agghiacciante scoperta, la donna ha avvolto il bimbo nella sua sciarpa e si è precipitata nella sua casa ad Almaty, in Kazakistan, per provare a fornire le prime cure al bambino e chiamare immediatamente un medico.

La donna ha poi lanciato un urgente appello per trovare la mamma del bambino, che lei ha chiamato “Chingiz“, che vuol dire “dono di Dio”.

Kamila ha raccontata di essere passata per puro caso nei pressi della discarica quel giorno. Per rientrare a casa da lavoro ha deciso di fare una strada diversa, invece che la solita, passando appunto vicino al luogo in cui ha trovato il neonato:

“Io di solito cammino lungo la strada, ma quel giorno ho voluto prendere quella scorciatoia perché c’era davvero molto freddo. Ho sentito una specie di rumore ed ero convinta che qualcuno avesse abbandonato un cucciolo. Quando ho aperto lo scatolone ho scoperto che dentro c’era sdraiato un piccolo bambino tutto nudo, senza neanche una copertina. Era ricoperto di sangue e ce n’era anche nella scatola, ovviamente era appena nato”

Lo choc per la donna è stato grande:

Il mio cuore ha perso qualche colpo. Sono una madre anch’io e quando ho visto questo piccolo bimbo ho sentito la stessa sensazione di quando ho visto per la prima volta i miei figli dopo la loro nascita. L’ho avvolto nella mia sciarpa e sono andata di corsa a casa dove ho chiamato il medico. Mi ha detto che il bambino stava bene, ma che, se fosse rimasto lì ancora qualche ora, sicuramente non sarebbe sopravvissuto”

La donna si è presa a cuore quel piccolo neonato trovato per caso nella discarica a cui lei ha salvato la vita. Nel tentativo di poter assicurare al bimbo una vita felice e dignitosa ha fatto domanda per poterlo adottare ma le è stata respinta a causa della sua età “avanzata”. Così, ha convinto il figlio e sua nuora a presentare la domanda di adozione per poter tenere il bambino.

Dovranno, però, aspettare tre mesi per dare alla madre biologica la possibilità di farsi avanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.