Divieto fumo a scuola e in auto con donne incinte e minori

Divieto fumo a scuola e in auto con donne incinte e minori
ROMA – Stretta di vite per i fumatori: divieto di fumo in auto se vi sono donne incinte o minori, e a scuola non solo nelle aule ma in tutte le zone comprese nell’area dell’istituto, anche quelle all’aperto.
Il disegno di legge, che il ministro della Salute Beatrice Lorenzin sottoporrà oggi al Consiglio dei ministri, prevede espressamente che non si possa fumare a bordo di auto in sosta o in movimento “in presenza di minori di anni diciotto e di donne in stato di gravidanza” e anche una stretta sulle sigarette elettroniche. I dispositivi non potranno essere venduti ai minori di 18 anni, non si potranno usare nelle scuole e le confezioni dovranno avere delle precise caratteristiche, comprese alcune raccomandazioni sulla possibilità di sviluppare dipendenza.
Il Messaggero riporta che il disegno di legge tratta anche della sperimentazione clinica dei medicinali, del riordino delle professioni sanitarie, della formazione medica specialistica, della sicurezza alimentare, del benessere animale. Gli esperti sono favorevoli al divieto di fumo nelle scuole. Il tabaccologo Giacomo Mangiaracina spiega a il Messaggero:

“Un gran numero di ricerche scientifiche dimostra che i ragazzi che studiano in istituti dove è totalmente bandito il fumo sono meno inclini ad avvicinarsi alle sigarette. I numeri parlano chiaro: se dalle elementari al liceo non si fuma e si ricorda di non fumare, nella testa di molti ragazzi il messaggio passa. L’educazione a scuola funziona, e si riduce di almeno il 12% la possibilità che i ragazzi sviluppino la dipendenza”.

Potrebbero interessarti anche...