George Clooney Barack Obama

George e Barack, uniti vincono: 15 mln $ incassati

11 Maggio 2012 - di Claudia Montanari

LOS ANGELES – In perfetto stile Tudor, sotto un grosso gazebo montato sul campo da basket di una villa, Si è svolta la festa più attesa della campagna elettorale di Barack Obama che, con la presenza di George Clooney, si stima abbia fatto entrare nelle casse elettorali di Barack Obama fino 15 milioni di dollari.



L’attore è uno dei massimi esponenti del gotha liberal di Hollywood, e al party non mancava proprio nessuno dei più fedeli seguaci: Barbara Streisand con il marito James Brolin, Salma Hayek, Tobey Maguire, Robert Downey, Jeffrey Katzenberg, sono solo alcuni dei nomi che erano presenti ieri.

E, il capo di DreamsWork, ha annunciato con orgoglio la raccolta “della somma record di quasi 15 milioni di dollari”, sia con i 40mila versati da ognuno dei 150 partecipanti alla festa che con le piccole donazioni raccolte con la lotteria online, dall’accattivante titolo “Obama, George and You” che metteva in palio due inviti al party del secolo.

E quello della strana coppia “George and Barack” è stato il tema dominante della serata. Lo stesso Obama ha dichiarato: “abbiamo stretto un’amicizia, abbiamo raccolto un sacco di soldi perché tutti amano George. Io piaccio, ma lui è adorato. E fanno bene: non solo è un attore straordinario, ma è anche uno dei pochi individui che riescono a far sentire tutti a proprio agio. Sembra che si muova in un costante stato di grazia, ed usa i suoi straordinari talenti per qualcosa di veramente importante”.

Il riferimento è all’impegno dell’attore per le cause umanitarie, come quella per il Darfur, per la quale nei mesi scorsi Clooney si è fatto arrestare di fronte all’ambasciata del Sudan a Washington. Impegno ricordato in un poster, che campeggiava nella sala della festa, realizzato per la campagna del 2008 di Obama, che rappresenta i due seduti accanto durante una conferenza organizzata da Clooney per il Darfur. “La gente non capisce che in quella foto ci sono io seduto accanto a George”, ha scherzato il presidente.

Nel suo discorso, Obama ha ringraziato caldamente anche Katzenberg “non solo per questa serata, ma per il suo tenace sostegno sin da quando abbiamo iniziato questo cammino nel 2007”. “Cosi’ voglio ringraziare Jeffrey e voglio ringraziare Clooney per aver permesso di usare il suo campo da basket – ha scherzato ancora Obama che, come è noto, è un appassionato giocatore di pallacanestro – sin da quando l’ho conosciuto non ha fatto altro che parlarmi di questo campo”.

Di fronte alle star ultra democratiche di Hollywood, che sono grandi sostenitrici dei matrimoni gay, Obama non ha mancato di fare riferimento alla sua storica svolta sulle nozze gay. “Ovviamente ieri abbiamo fatto i titoli dei giornali, ma la verità è che questa è la logica estensione di quello che l’America deve essere. Non siamo un paese che accoglie tutti, dà a tutti una possibilità, li tratta con equità e così diventa più forte?” Ha dichiarato Obama.

 

Fonte: Adnkronos