Amina, ex Femen aggredita a Parigi: “Mi hanno rasato capelli e sopracciglia”

Amina, ex Femen aggredita: "Mi hanno rasato capelli e sopracciglia"

PARIGI – Amina Sboui, l’ex attivista tunisina delle Femen, ha dichiarato di essere stata aggredita in una piazza di Parigi mentre si trovava nella stazione della metropolitana di Clichy, a Pigalle. Domenica mattina all’alba è stata fermata da cinque persone che le hanno rasato sopracciglia e capelli.  “Mi hanno rasato le sopracciglia, i capelli, dicendomi che non merito la bellezza che mi ha dato Allah, mi hanno detto brutta puttana, ti stupriamo e Allah ci ringrazierà per questo”, ha riportato Amina sulla sua pagina Facebook.

Non è mancata la solidarietà delle Femen francesi, che sempre attraverso Facebook hanno contribuito a diffondere  la notizia dell’aggressione della giovane commentando: “Ancora una volta, la religione è una scusa per subire la peggiore umiliazione e la violenza contro le donne. Femen è solidale con Amina! Sii forte! Siamo con te!”.

Prima militante Femen tunisina, Amina ha trascorso due mesi e mezzo in carcere nel 2013 dopo aver scritto la parola “Femen” sul muro di un cimitero di Kairouan, in Tunisia. Tornata in libertà, aveva però lasciato il movimento definendolo «islamofobo».

 

Potrebbero interessarti anche...