Miss Italia in bilico? Non è presente nei palinsesti RAI

Giusy Buscemi, Miss Italia 2012

ROMA  -Miss Italia, quasi certamente dirà addio alla Rai. Stando alla prima bozza del palinsesto autunnale dell’ammiraglia del servizio pubblico l’edizione 2013 del concorso di bellezza creato da Enzo Mirigliani 74 anni fa, non comparirebbe fra gli appuntamenti.

I condizionali sono d’obbligo visto che i palinsesti si chiudono il 5 maggio ma fonti di viale Mazzini e non solo confermano che al momento non appare nei palinsesti né di Raiuno né delle altre reti della tv pubblica. Miss Italia potrebbe  sbarcare su Sky o su Mediaset? Al momento dall’azienda guidata da Fedele Confalonieri fanno sapere che lo show e vecchio e poco conveniente per una tv commerciale. Vedremo come andrà a finire: le selezioni per le finali sono comunque iniziate in giro per l’Italia.

Giovanna Cavalli, sul Corriere della Sera di domenca 7 aprile spiega meglio quello che sta succedendo e le reazioni degli organizzatori:

“Non è una questione di soldi, che pure non abbondano, quanto di immagine: le ex reginette del 90-60-90 che con sorrisi, corone e stacchi di coscia, hanno scritto una lunga pagina del costume italiano, vengono ormai ritenute inadatte a rappresentare la figura femminile sulla tv pubblica, secondo la nuova linea editoriale già inaugurata al Festival di Sanremo. Dopo 25 edizioni dunque, Raiuno avrebbe deciso di pensionarle ‘perché non sono più al passo coi tempi’. Non c’è un veto aziendale, ma difficilmente la rete diretta da Giancarlo Leone cambierà idea. Questo non toglie che Miss Italia possa andare in onda altrove: esclusa Raitre per incompatibilità manifesta, l’unica collocazione praticabile resterebbe Raidue, ma la produzione è troppo costosa per il suo budget. La concorrenza diretta non scalpita affatto. Da Mediaset fanno sapere che, anche in caso di disdetta con la Rai, loro non sarebbero interessati a subentrare. ‘Il contratto non è conveniente per una tv commerciale e lo show è vecchio’. ‘Non ho ricevuto nessuna comunicazione da parte della Rai, martedì abbiamo un incontro e si vedrà’ dice Patrizia Mirigliani che non si sente affatto rottamata. ‘Anche se fosse vero, e non ci credo, non è che Miss Italia non esiste più, se non va in tv. Il concorso ci sarà comunque, la nostra non è una “macchinetta”, ma una macchina organizzativa imponente, che in ogni regione dà lavoro ad almeno quaranta persone'”.

“La serata finale del 2012, che per il secondo anno si è svolta a Montecatini Terme, ha registrato una media di 3 milioni e mezzo di spettatori e uno share del 18,1. Quanto al discorso di immagine per un concorso che ai bei tempi ha lanciato la Loren e la Lollo, poi Anna Valle, Cristina Chiabotto, Miriam Leone, Patrizia Mirigliani non lo accetta: ‘Ma cosa dicono? Non hanno visto che il presidente Obama ha voluto incontrare personalmente miss Israele? Noi abbiamo fatto la storia del sociale, siamo un bene da tutelare’. La decisione della Rai non ha colto di sorpresa soltanto lei. A quanto pare, il sindaco di Montecatini, è andato avanti con i preparativi, sponsor compresi”.

Giusy Buscemi, Miss Italia 2012

Giusy Buscemi, Miss Italia 2012

Potrebbero interessarti anche...