Junior Masterchef: 40 bambini in gara tra i fornelli

Junior Masterchef: finale a 4 tra Emanuela, Fabio, Andrea e Federico

MILANO – Da tremila piccoli chef che hanno fatto domanda per partecipare, ne sono stati selezionati solo 40 e saranno loro i concorrenti nella prima puntata di Junior Masterchef Italia, in onda giovedì 13 marzo alle 21.10 su Sky Uno Hd, pronti a “combattere” per aggiudicarsi un posto nella prima classe italiana del famoso talent show culinario.

Sono bambini, dagli 8 ai 13 anni, cresciuti in questi anni del boom gastronomico, figli di famiglie che rispettano e amano la tradizione della cucina italiana”, ha spiegato nel corso della conferenza stampa di presentazione, Alessandro Borghese, volto noto della cucina in tv e uno dei tre giudici del programma. Insieme a lui ci saranno anche Lidia Bastianich, la donna che ha insegnato agli americani a fare la pasta, mamma di Joe Bastianich, giudice della versione senior del format e collega del terzo giudice di Junior Masterchef, Bruno Barbieri, che ha deciso di partecipare anche alla gara per i più piccoli.

”Tra i ragazzi finalmente cresce un nuovo mito, che è quello di diventare un grande cuoco”, ha detto lo chef stellato emiliano, che ha poi ammesso che lavorare con questi due nuovi colleghi è stato più semplice rispetto alla ‘convivenza’ con Carlo Cracco e Joe Bastianich. ”Ma non è stato facile – ha continuato – trovarsi invece a eliminare dei ragazzi così piccoli, che rispetto agli adulti hanno dimostrato di essere più genuini, senza malizia e senza voglia di fare tv, ma solo di giocare”. Dieci puntate, divise in cinque serate, tutte registrate nel corso dell’estate, su cui Sky punta molto, pur sapendo che sarà difficile replicare i picchi dell’8% di share che si sono raggiunti con la versione ‘senior’.

Nel corso delle registrazioni, sono stati poi ‘salvati’ 350 kg di prodotti alimentari, che sono stati destinati all’Opera Cardinal Ferrari di Milano, grazie alla collaborazione con Last Minute Market, società spin-off dell’Università di Bologna impegnata a ridurre gli sprechi. I primi due episodi saranno dedicati alle selezioni: i partecipanti divisi in quattro gruppi dovranno cimentarsi nella preparazione della pasta fresca, di un dessert, di un piatto di pesce e infine di un piatto tipico della propria tradizione culinaria. Molti dei 40 concorrenti, infatti, sono di origine straniera: Costa d’Avorio, Cuba, Brasile, Colombia, Iran, ma anche Spagna, Germania e Austria. Nel corso delle puntate successive i 14 talenti selezionati dovranno poi superare prove molto simili a quelle che hanno affrontato i loro colleghi più grandi: la Mistery Box, l’Invention Test, il temuto Pressure e anche le prove in esterna, tutte sfide che gli appassionati del format hanno imparato a conoscere nelle tre stagioni della versione ‘senior’, l’ultima terminata appena una settimana fa.

Il vincitore si aggiudicherà una borsa di studio da 15mila euro, un viaggio per tutta la famiglia a Disneyland Paris e, ovviamente, il titolo di primo Junior Masterchef italiano. Anche se la cucina è la stessa, gli autori del programma hanno comunque tenuto conto dell’età dei partecipanti: l’eliminazione per esempio non sarà mai singola, ma sempre in coppia, e nelle prime puntate ci saranno anche i genitori in studio. Grande attesa poi per gli ospiti: al momento si sa che parteciperà al programma lo chef stellato Pietro Leemann, maestro della cucina vegetariana, che proverà a rendere squisiti anche gli ingredienti solitamente meno amati dai bambini.

Potrebbero interessarti anche...