Tumori, mangiare bene aiuta anche la chemioterapia

Tumori, mangiare bene aiuta anche la chemioterapia

ROMA  – Mangiare bene non tiene solo alla larga molti tumori e altre malattie più e meno gravi, ma aiuta anche a far funzionare la chemioterapia in chi ha il cancro in modo più efficace del 75% rispetto a chi mangia male. 

“Il sovrappeso e ancora peggio l’obesità sono forti fattori di rischio (con gli stati di infiammazione che si scatenano nell’organismo). Senza uno stile di vita sano le cure come chemioterapia può perdere efficacia”,

spiega Antonio Moschetta, docente associato di Medicina Interna e Nutrizione Clinica all’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, e ricercatore AIRC

I problemi di peso aumentano soprattutto il rischio di tre tipi di tumore: quello al seno, al colon e alla prostata. Ma con la giusta alimentazione è possibile sconfiggere il cancro sul nascere”, spiega ancora Moschetta. Cambiare le nostre abitudini alimentari, optando per diete più salutari può cambiare così il nostro destino.

È infatti possibile tenere a bada la suscettibilità individuale all’insorgenza di alcuni tumori semplicemente selezionando meglio ciò che mettiamo a tavola, dice Moschetta, che con i suoi studi ha portato a importanti scoperte nell’ambito dell’entero-endocrinologia e dell’oncologia. Fra questi quello della scoperta di un ormone che “simula” uno stile di vita sano e che potrebbe rappresentare una possibile terapia contro il cancro al fegato.

Tra gli alimenti più efficaci contro il cancro c’è sicuramente il pesce, in particolare merluzzo, sardine, aringhe e sgombro, che contengono l’acido eicosapentaenoico, un tipo di acido grasso omega 3 che può aiutare a prevenire il tumore al colon-retto.

Potrebbero interessarti anche...