Melanoma, probiotici possono interferire con le cure? Lo studio

Melanoma, probiotici possono interferire con le cure? Lo studio

I probiotici sono diventati quasi una moda alimentare negli ultimi anni. Sono definiti dall’Oms, come “microrganismi vivi che, somministrati in quantità adeguata, apportano un beneficio alla salute dell’ospite”. I cibi fermentati, quelli sottoposti al lavoro di microrganismi – come batteri, lieviti o muffe – che trasformano le proteine e i carboidrati producendo acido lattico, enzimi, vitamine, omega-3 e probiotici, spopolano ormai in rete. Dallo yogurt al kimchi coreano, dal kombucha, tè dolce fermentato da organismi, al tempeh.

Questi microrganismi non possono essere considerati la panacea per tutte le condizioni intestinali e per altri problemi di salute. Per questo è fondamentale evitare il fai da te e affidarsi a un medico per 1)Conoscere il tipo di integratore più adatto al proprio caso, 2)Capire se, quando e come è giusto assumerli.

Il britannico Daily Mail cita uno studio pubblicato dal Parker Institute for Cancer Immunotherapy di San Francisco, che ha scoperto che i pazienti con melanoma, la forma più grave di cancro della pelle, i quali hanno assunto un integratore probiotico, avevano un 70% in meno possibilità di rispondere all’immunoterapia, un trattamento che utilizza il sistema immunitario di un paziente per combattere la malattia. Christine Spencer, scienziato ricercatore tra gli autori dello studio, ha consigliato ai malati di cancro e ai medici di “considerare attentamente l’uso di integratori probiotici, soprattutto prima di iniziare il trattamento immunoterapico”.

Perché possono interferire? “Di solito ci sono circa 200 o 300 diverse specie di batteri nell’intestino umano medio”, afferma la dottoressa Caroline Le Roy, ricercatrice ed esperta di microbiomi al King’s College di Londra. “Di solito, più il microbioma è diversificato, meglio è per la tua salute”. “Una varietà che potrebbe aiutare il tuo metabolismo, potrebbe avere un effetto scarso o nullo sulla risposta immunitaria”.

Questo non esclude che gli effetti positivi dei probiotici per la salute. Contribuiscono al dimagrimento e alla diminuzione dell’ansia. Inoltre, i batteri “buoni”, come quelli presenti nel genere Bacillus aiutano ad eliminare lo Stafilococco aureo, che invece può causare gravi infezioni per la resistenza agli antibiotici.

Potrebbero interessarti anche...