Categorie
Salute

Pressione alta, rimedi naturali: 12 cibi che la contrastano

ROMA – La pressione alta può essere contrastata, oltre che con farmaci specifici, anche con una dieta mirata e uno stile di vita sano. La prima mossa per favorire il nostro benessere è quella di adottare un’alimentazione equilibrata. Quando si scopre di essere affetti da pressione alta bisogna agire per riportare i livelli alla normalità in quanto si tratta di un fattore di rischio da non sottovalutare, che può portare a conseguenze di salute anche gravi. La pressione sanguigna, ovvero il rapporto tra quantità di sangue che pompa il cuore al minuto e la resistenza arteriosa, cambia durante il corso della giornata ma se i livelli sono troppo alti anche in una situazione di riposo, questo può costituire un campanello di allarme. Per quanto riguarda la dieta da seguire, in caso di ipertensione le linee guida raccomandano di ridurre il consumo di alimenti ricchi di sodio e preferire quelli che contengono potassio. Vediamo allora 12 cibi altamente diuretici e utili a ridurre la pressione sanguigna.

Cipolle: Alimenti ricchi di fibre di qualità, le cipolle regolarizzano l’intestino e forniscono vitamine e sali minerali. Sono anche ricche di inulina, una fibra solubile nell’acqua che promuove il benessere dell’intestino. Altamente diuretiche, le cipolle abbassano la pressione del sangue.

Sedano, contenuto d’acqua: 95,43%. Questa verdura verde chiaro è povera di calorie, proteine ​​e carboidrati ma è ricca di fibre. Fornisce anche vitamine A e K , nonché acido folico e potassio. Il sedano rappresenta un’ottima scelta come snack di metà mattina o metà pomeriggio. Gli esperti consigliano di aggiungere sulla punta del sedano qualche goccia di olio, per rendere lo spuntino più gustoso e arricchirlo di nutrienti. Mi raccomando però, solo qualche goccia in quanto l’olio, anche se sano, è pur sempre un grasso, nemico della nostra forma fisica e della pancia piatta.

Latte scremato, contenuto d’acqua: 90,84%. Non tutti lo sanno ma il latte scremato è ricchissimo di acqua, oltre ad essere una bevanda molto salutare. È una buona fonte di calcio , vitamina D e proteine.

Carciofi: depurativi e drenanti, i carciofi sono un toccasana per la nostra salute. Depurano il sangue e disintossicano i fegato, inoltre contengono moltissime fibre. Fra le foglie di questo ortaggio si trova anche l’inulina, una fibra solubile che aiuta ad abbassare il colesterolo.

Spinaci, contenuto d’acqua: 91,4%. Gli spinaci sono ricchi di nutrienti e fibre a fronte di pochissime calorie. Sono una buone fonte di magnesio, calcio, ferro, potassio, vitamina A, vitamina K e acido folico. Gli spinaci sono molto versatili: possono essere gustati come contorno semplice ma anche crudi aggiungi in insalate o frullati, per un concentrato o uno smoothie fresco e super nutriente.

Cetrioli: contenuto d’acqua: 96,73%. I cetrioli sono tra gli alimenti con maggiore quantità d’acqua, oltre ad essere fonte di potassio, fosforo, magnesio e una piccola quantità di calcio. Sebbene non vantino un alto contenuto di vitamine e minerali rispetto ad altri frutti e verdure, contengono nutrienti speciali chiamati cucurbitacine che, secondo alcuni studi, potrebbero avere un effetto antidiabetico. L’acqua detox al cetriolo è anche molto popolare tra chi non ama il gusto dell’acqua semplice.

Asparagi: sono tra gli ortaggi depurativi per eccellenza. Gli asparagi aiutano ad eliminare il ristagno di liquidi e hanno un effetto diuretico e detox. Non solo: contrastano l’azione dei radicali liberi e sono consigliati soprattutto per chi vuole depurare l’organismo, espellendo le tossine in eccesso.

Ananas, contenuto d’acqua: 86%. Questo frutto tropicale è ricco di nutrienti, tra cui la vitamina C. Contiene anche magnesio, potassio, manganese e vitamine del gruppo B. E’ anche ricco di bromelina, un enzima con effetti antinfiammatori.

Broccoli, contenuto d’acqua: 89,3%. I broccoli potrebbero non essere il primo alimento che viene in mente quando si pensa a cibi idratanti, ma questo ortaggio crocifero ha quasi il 90% di acqua. Contiene inoltre diversi antiossidanti ed è anche una fonte di fibre, ferro, potassio, vitamina C e vitamina K.

Mele: contenuto d’acqua: 85,56%. Ricchissime di fibre, le mele sono perfette per tenere sotto controllo colesterolo e glicemia. Rinforzano le difese immunitarie e sono ricche di vitamine, oltre al fatto che sono povere di calorie e hanno un eccellente potere saziante. Non solo: grazie al potassio questo frutto permette di tenere sotto controllo la pressione e regolare la diuresi, combattendo la ritenzione di liquidi.

Latte di soia, contenuto d’acqua : 90,36%. Per chi non vuole o non può bere latte vaccino, il latte di soia è un’ottima alternativa. Essendo naturalmente ricco di acqua, è un alimento molto idratante. Attenzione però a scegliere il latte di soia naturale senza aggiunta di altri ingredienti e, soprattutto, di zuccheri.

Lattuga iceberg, contenuto d’acqua: 95,64%. Sebbene questa varietà di lattuga, verde chiaro e croccante, non sia nutriente tanto quanto altre verdure a foglia verde, offre comunque benefici per la salute, oltre ad essere tra gli alimenti più ricchi di acqua. È a basso contenuto di carboidrati e zuccheri e contiene fibre, vitamine A e K , potassio e zinco.