Pancia e grasso addominale, 3 integratori per contrastarli

Pancia e grasso addominale, 3 integratori per contrastarli

ROMA – Come sbarazzarsi del grasso sulla pancia: il grasso viscerale è il più pericoloso in quanto associato a rischio maggiore di sviluppare patologie e problemi di salute come diabete di tipo 2, obesità e malattie cardiovascolari. Tuttavia, è possibile agire per ridurlo. Una dieta sana e uno stile di vita attivo sono i nostri migliori alleati contro il grasso sulla pancia. Secondo alcune ricerche, anche l’assunzione di determinati integratori potrebbe rivelarsi efficace.

Il grasso localizzato sulla pancia è quello più pericoloso per il nostro organismo in quanto può incidere sul funzionamento di molti ormoni importanti. Chi accumula una grande quantità di grasso sulla pancia, è più a rischio di problemi di salute tra cui pressione alta, diabete, sindrome metabolica e malattie cardiache. Molti studi, nel tempo, hanno suggerito che l’assunzione di frutta, latticini e formaggi magri, cereali integrali e fibre rappresentano dei nostri alleati contro il grasso sulla pancia. Al contrario, l’assunzione di cibi fritti, alcool, troppa carne rossa e trasformata, bevande zuccherate, cereali raffinati e cibi ad alto indice glicemico è associata a livelli più elevati di grasso viscerale. Gli studi hanno anche dimostrato il beneficio dell’esercizio fisico nel ridurre il sovrappeso. Oltre ad apportare cambiamenti nello stile di vita, alcuni integratori alimentari possono aiutare a ridurre il grasso localizzato sulla pancia. Vediamone 3.

Inulina: l’inulina è una fibra prebiotica che nutre i batteri amici dell’intestino, migliora la digestione, e aiuta ad alleviare la stitichezza. Inoltre, contribuisce ad aumentare la produzione della bile, che a sua volta favorisce la digestione dei grassi. I batteri nell’intestino si nutrono di inulina e producono acidi grassi a catena corta (SCFA), che favoriscono la perdita di grasso viscerale attraverso un aumento del metabolismo dei grassi, usando il grasso immagazzinato come fonte di energia. L’inulina si trova in molti vegetali tra cui la radice di cicoria, l’aglio, il topinambur, gli asparagi, il porro, la cipolla, la bardana e la banana. Una dose di circa 5-8 grammi di inulina al giorno dovrebbe essere sufficiente per cambiare positivamente la composizione della flora intestinale. Il consumo eccessivo di inulina, tuttavia, potrebbe causare gas e gonfiore di stomaco, soprattutto in soggetti sensibili.

Estratto di caffè verde: ovvero caffè non torrefatto, crudo e non ancora tostato, lasciato essiccare al sole. Si ritiene che il suo contenuto di caffeina e acido clorogenico aiuti a perdere peso. Secondo uno studio condotto su 76 adulti obesi, le persone che avevano un’elevata assunzione di caffeina hanno visto una maggiore riduzione della massa grassa, della circonferenza del peso e del peso complessivo rispetto a coloro che avevano un basso consumo di caffeina. Inoltre, una serie di studi hanno dimostrato che l’estratto di chicco di caffè verde può aiutare a perdere grasso sulla pancia. Una revisione ha analizzato i risultati di tre studi, suggerendo che gli integratori di estratto di chicco di caffè verde hanno aiutato i soggetti presi in analisi a perdere 5,4 chili in più rispetto a una pillola di placebo.

Acido linoleico coniugato: un tipo di acido grasso presente soprattutto nelle carni bovine e nei prodotti lattiero-caseari. È stato commercializzato come una delle migliori pillole per la perdita di peso per il suo potenziale di stimolare il metabolismo e diminuire l’appetito. Tuttavia, la maggior parte degli studi sull’acido linoleico coniugato che porta alla perdita di peso sono stati effettuati su animali. Secondo una revisione della ricerca, la perdita di peso sembra essere minima negli studi sull’uomo. L’acido linoleico coniugato sembra essere sicuro in dosi fino a 6 grammi al giorno per un massimo di 12 mesi. Eventuali effetti collaterali includono fastidio allo stomaco, diarrea o costipazione. Potrebbe non essere adatto per le persone che hanno il diabete.

Potrebbero interessarti anche...