Grasso sulla pancia, i carboidrati buoni che aiutano a dimagrire

Operazione pancia piatta: 6 modi per favorirla

ROMA – Quando si ha come obiettivo quello di perdere il grasso sulla pancia, i carboidrati sono da sempre gli alimenti più discussi. Gli esperti sono concordi sul fatto che bandire completamente i carboidrati, quando si vuole perdere peso sulla pancia, non sia una buona idea in quanto si tratta di nutrienti necessari per il benessere del nostro organismo. Tutto sta nel moderare le porzioni e nello scegliere i carboidrati giusti. I carboidrati infatti rappresentano una componente essenziale per la nostra salute, a patto che vengano scelti carboidrati buoni, evitando quelli cattivi. Scopriamo allora quali sono.

carboidrati buoni sono quelli costituiti da carboidrati complessi. Tra questi, troviamo: frutta e verdura, legumi, semi oleosi, frutta secca, cereali integrali. Il corpo necessita all’incirca il 65% di carboidrati per alimentare correttamente il sistema nervoso, il cervello e i muscoli. Tali organismi sfruttano queste sostanze come un vero e proprio combustibile necessario per il loro buon funzionamento. Tra i migliori carboidrati buoni ci sono: verdura a foglia verde come cavolo e lattuga, legumi quali fagioli e ceci, semi come quelli di girasole, zucca e chia, frutta secca, in particolare mandorle e noci, cereali integrali tra cui riso integrale, grano saraceno, miglio, quinoa, cereali d’avena e crusca d’avena, pane e pasta integrali.

Tra i carboidrati cattivi, invece, ci sono tutti quei cibi ricchi di carboidrati raffinati come per esempio i prodotti zuccherati (in particolare quelli contenenti sciroppo di glucosio-fruttosio e altri dolcificanti artificiali), torte e biscotti e dolciumi confezionati, pane, pasta e riso bianchi, succhi di frutta (ricchi di zuccheri e additivi), bibite gassate. Questi alimenti, oltre ad essere nocivi per la salute di chi ha il diabete, sono anche ricchi di calorie vuote ovvero senza alcun valore nutrizionale.

Tra i carboidrati, il più importante e più utilizzato dal nostro organismo è senza dubbio il glucosio che, tra le numerose funzioni, è quello che serve al nostro cervello per soddisfare il suo fabbisogno energetico. Se la propria dieta non fornisce un apporto adeguato di carboidrati, l’organismo umano comincia a bruciare il grasso corporeo per soddisfare le sue esigenze energetiche. Anche se ciò può essere positivo per chi ha bisogno di perdere peso sulla pancia, in realtà non lo è perché, per alimentare il cervello durante questa fase di digiuno, il glucosio viene sintetizzato da amminoacidi, andando a esaurire il tessuto muscolare. Proprio per questo motivo è necessario apportare la giusta dose di carboidrati buoni, che ci aiutano anche a perdere peso sulla pancia in modo sicuro e duraturo.

Yogurt greco: non tutti lo sanno ma anche i latticini contengono carboidrati buoni, sotto forma di zuccheri. Lo yogurt greco, nello specifico, risulta essere il miglior yogurt da scegliere perché permette di fare il pieno di calcio e di probiotici senza ingrassare, bruciando i grassi e gustando qualcosa di gustoso ogni volta che avete fame. Contiene inoltre moltissime proteine a fronte di pochi grassi, soprattutto se scegliete lo yogurt greco bianco 0,1%.

Pane di segale: se non volete rinunciare al pane, puntate su quello di segale. Oltre ad essere croccante e gustoso, è infatti un carboidrato buono, perfetto come sostituto del pane bianco. Povero di sale, ricco di fibre e con zero grassi, è un accompagnamento perfetto per secondi piatti e spuntini.

La quinoa non è molto conosciuta, eppure rappresenta una miniera di benessere ed è uno dei migliori carboidrati da scegliere in caso di dieta. Grazie all’alto contenuto di fibre conferisce un senso di sazietà prolungato, riattiva il metabolismo e favorisce il funzionamento dell’intestino.

Popcorn: ebbene sì avete letto bene! I popcorn non sono banditi durante una dieta, anzi! L’importante è cuocerli senza olio (se proprio dovete aggiungerlo, massimo un cucchiano) e non aggiungere sale. Potete concederveli senza sensi di colpa in occasione di una serata tv con gli amici. 

Orzo: Questo cereale in grani favorisce la produzione dell’ormone che dona sazietà. Non solo: riduce la fame nervosa, ripristina la flora intestinale e riattiva il metabolismo. Potete mangiarlo a colazione oppure sotto forma di insalata o zuppa. 

Potrebbero interessarti anche...