Categorie
Salute

Misurazione della pressione: differenze tra un braccio e l’altro segno di problemi cardiaci

Una differenza significativa nella lettura della pressione tra le due braccia potrebbe essere un segnale di avvertimento di un futuro infarto o ictus.

E’ quanto emerge da una nuova meta-analisi di 24 studi globali pubblicati lunedì sulla rivista Hypertension e citati dal sito della CNN.

Questo significa che quando si misura la pressione sarebbe meglio farlo con entrambe le braccia.

Il dottor Chris Clark, docente di clinica presso la University of Exeter Medical School nel Regno Unito e autore principale dello studio ha spiegato:

“I pazienti che richiedono un controllo della pressione sanguigna dovrebbero ora aspettarsi che sia controllata in entrambe le braccia, almeno una volta”.

Misurazione della pressione, cosa emerge dalla nuova meta-analisi. 

Con ogni grado di differenza tra le due braccia superiore a 10 millimetri di mercurio, il rischio di avere dolore al petto, un infarto o un ictus è aumentato dell’1% nel decennio successivo.

Differenze superiori a 5 millimetri di mercurio “predicono la mortalità per tutte le cause, la mortalità cardiovascolare e gli eventi cardiovascolari”.

“Sappiamo da tempo che una differenza di pressione sanguigna tra le due braccia è legata a esiti di salute peggiori”, ha detto Clark.

Questo studio “ci dice che maggiore è la differenza di pressione sanguigna tra le braccia, maggiore è il rischio cardiovascolare”, ha aggiunto, specificando:

“Quindi è davvero fondamentale misurare entrambe le braccia per stabilire quali pazienti possono essere a rischio significativamente maggiore”.

La misurazione su entrambe le braccia è già raccomandata dalle linee guida internazionali, ma spesso per motivi di tempo non viene attuata.

“Il controllo di un braccio e poi dell’altro con un misuratore di pressione sanguigna utilizzato di routine è economico”, ha ricordato Clark.

“Può essere effettuato in qualsiasi ambiente sanitario, senza la necessità di apparecchiature aggiuntive o costose”.

Nota bene: questo articolo ha solo uno scopo illustrativo. Non si sostituisce in alcun modo al parere medico.

Foto di mohamed Hassan da Pixabay.