Dimagrire, frutta e verdura: le più sazianti

dimagrire-colazione-cereali-integrali

Quando il nostro obiettivo è quello di dimagrire non tutti i cibi hanno lo stesso potere saziante. Per esempio pizza e dolci, sebbene ci diano l’impressione di aver colmato la fame, ci inducono a mangiare ancora di più. Il modo migliore per stare in forma è quello di evitare di mangiare cibi troppo raffinati e ultra processati. Bisogna tenere a bada gli zuccheri aggiunti, i veri nemici della dieta.

Meglio sfogarsi con frutta e verdura, le grandi alleate della salute. Sono alimenti ad alta densità nutrizionale, forniscono vitamine, sono ricchi di antiossidanti, minerali e fibre. Non è certo una mela ad essere responsabile del diabete di tipo 2, sebbene anche il consumo di frutta vada controllato. Alcune varietà hanno un alto potere saziante, un aspetto importante nella perdita di peso. Vediamone alcuni esempi.

La già citata mela. Il suo primo effetto positivo quando dobbiamo buttare giù qualche chilo è il senso di sazietà che produce in noi grazie alla presenza di pectina. Quando quest’ultima raggiunge lo stomaco invia un messaggio al cervello che è quello di dire “io sono arrivata, lo stomaco è pieno”. Una vera alleata quando siamo a dieta e non possiamo fare spuntini troppo calorici. Questa fibra e altri antiossidanti contenuti nella mela aiutano anche ad eliminare tossine durante la digestione.

Fragole. Questo frutto che può essere trovato da gennaio a giugno, è un alimento che fornisce pochissime calorie, circa 33 per 100 grammi. Hanno anche un alto contenuto di vitamine e minerali come il magnesio, il potassio e il fosforo. Mirtilli. Povero in carboidrati e calorie, hanno un contenuto di fibre di circa 2 grammi e sono ricchi di antiossidanti. Anche i lamponi sono ottimi. Contengono fibre, acido folico, ideale per le donne durante la gravidanza, vitamina C, magnesio, calcio e potassio.

Per quanto riguarda la verdura, sì agli asparagi. Uno studio del 2012 ha dimostrato che sono un ottimo aiuto contro i picchi di glicemia.  Lo studio arriva dal Pakistan, dove qualche anno fa i ricercatori dell’Università di Karachi hanno notato come gli asparagi controllino i livelli di zucchero nel sangue, favorendo la produzione di insulina. Da mettere anche nel carrello fagioli, le verdure a foglia verde, senza dimenticare cavolfiori e broccoli.

Potrebbero interessarti anche...