Dimagrire, il fattore che cambia da persona a persona

dimagrire-bilancia-pesarsi

ROMA – Quando stiamo seguendo una dieta con l’obiettivo di dimagrire ci focalizziamo sulla scelta dei cibi e sul conteggio delle calorie. Ma questo potrebbe non essere tutto. Uno dei fattori fondamentali è il metabolismo, unico da persona a persona. Quando si parla di risposta al cibo persino due gemelli possono avere reazioni completamente diverse e avere bisogno quindi di diete diverse. E’ quanto emerge da uno studio su migliaia di persone del King’s College di Londra, del Massachusetts General Hospital e della compagnia Zoe.

Secondo la ricerca sono i fattori ambientali, dallo stress al microbioma intestinale, a determinare la maggior parte della risposta. I ricercatori hanno misurato la variazione dei livelli nel sangue in risposta a molti tipi di cibo di diverse sostanze, dallo zucchero all’insulina ai grassi, in risposta a pasti specifici, insieme a dati sull’attività fisica, il sonno e il microbioma su 1100 partecipanti in Usa e Gran Bretagna.

“I risultati rivelano una grande variabilità nelle risposte a uno stesso cibo – scrivono -. Ad esempio alcuni partecipanti hanno mostrato un aumento rapido e prolungato nella glicemia e nei livelli di insulina, che possono causare il diabete. Altri hanno livelli di grassi che hanno un picco e e restano nel sangue ore dopo il pasto, aumentando il rischio cardiovascolare”.

Le variazioni, spiegano ancora, sono spiegate dalla genetica solo per il 50% per il metabolismo del glucosio, per meno del 30% per l’insulina e per meno del 20% per i trigliceridi. Differenze molto grandi sono state viste anche tra gemelli identici, nonostante il Dna sia uguale e anche l’ambiente sia molto simile. Questo spiega come dimagrire non sia per tutti uguale e necessiti di diversi percorsi.

Potrebbero interessarti anche...