Diabete, il frutto che aiuta ad abbassare la glicemia

diabete-ridurre-rischi

ROMA – Quando si soffre di diabete risulta molto importante tenere in considerazione l’indice glicemico degli alimenti. I medici consigliano di evitare di assumere cibi ad alto indice glicemico, valore che indica quanto velocemente gli alimenti in questione aumentano i livelli di zucchero nel sangue, rispetto al glucosio puro. Quando si ha il diabete, uno di modi più efficaci per tenere a bada la glicemia e i livelli di zucchero nel sangue è quello di ricorrere a farmaci specifici prescritti dal proprio medico, ma esistono anche dei metodi naturali per gestire il glucosio. Come spiega la dott.ssa Sarah Brewer all’Express, c’è un modo semplice per mantenere bassi i livelli di zucchero nel sangue anche quando è difficile, per esempio se si è in vacanza e non si riesce a seguire alla lettera la propria dieta.

Nello specifico, gli esperti sono concordi nell’affermare che la frutta sembra esser uno tra i migliori spuntini per tenere a bada i picchi glicemici. La dott.ssa Sarah ha spiegato: “Mangiare frutta rappresenta uno spuntino sano in quanto, sebbene contenga zuccheri naturali, la maggior parte ha un indice glicemico da basso a moderato. Ciò significa che aiuta a non aumentare eccessivamente i livelli di zucchero nel sangue (anche se non bisogna esagerare con la frutta secca).” Ma esiste un frutto in particolare che sembra essere un toccasana contro i picchi glicemici: uno studio, pubblicato nella National Library of Medicine degli Stati Uniti, ha scoperto che le mele potrebbero addirittura sconfiggere il rischio di diabete di tipo 2.

La ricerca, che ha coinvolto 38.000 donne, ha scoperto che coloro che mangiavano almeno una mela al giorno avevano il 28% in meno di probabilità di sviluppare il diabete rispetto a quelle che non la mangiavano. La dottoressa Sarah consiglia di mangiare frutta, specialmente in vacanza, perché è facile da sgranocchiare anche in giro e può essere gettata in borsa prima di una giornata al mare o in piscina.

Non solo: la mela è uno dei frutti più pratici e salutari anche quando siamo a dieta. E’ resistente, può rimanere mesi intatta senza deteriorarsi o perdere le sostanze nutritive. Il suo primo effetto positivo quando dobbiamo buttare giù qualche chilo è il senso di sazietà che produce in noi grazie alla presenza di pectina. Quando quest’ultima raggiunge lo stomaco invia un messaggio al cervello che è quello di dire “io sono arrivata, lo stomaco è pieno”. Una vera alleata quando siamo a dieta e non possiamo fare spuntini troppo calorici. Questa fibra e altri antiossidanti contenuti nella mela aiutano anche ad eliminare tossine durante la digestione.

Potrebbero interessarti anche...