Diabete, colesterolo: il frutto asiatico che potrebbe contrastarli

diabete-colesterolo-dieta-garcinia-cambogia

Un frutto asiatico potrebbe avere degli effetti positivi nella lotta al diabete e al colesterolo alto. Parliamo della Garcinia cambogia, una pianta tropicale che produce frutti simili a piccole zucche di colore verde o giallo. Secondo alcuni siti dedicati al benessere potrebbe avere dei benefici per la perdita di peso, per accelerare il metabolismo, ridurre lo stress, abbassare il colesterolo e regolare i livelli di glucosio nel sangue.

La parte utilizzata in realtà è la buccia del suo piccolo frutto da cui si estrae il componente, l’acido idrossicitrico (HCA), che combinato con gli altri nutrienti e composti organici presenti nell’estratto del frutto, svolgerebbe diversi potenziali effetti benefici nel corpo umano. Ma è davvero così?

Secondo quanto si legge sul sito italiano di Altroconsumo, l’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA) non si è ancora espressa a riguardo, ma il Ministero della Salute “ha approvato per la Garcinia cambogia indicazioni quali metabolismo dei lipidi, equilibrio del peso corporeo e controllo del senso di fame, che possono essere quindi riportate sulle confezioni dei prodotti che la contengono”. Qualcosa di ancora lontano dall’affermare con certezza benefici diretti sulla salute per contrastare diabete e colesterolo.

Un altro sito italiano, Piùvivi, cita invece uno studio pubblicato su PubMed secondo il quale l’acido idrossicitrico e altri composti presenti nella Garcinia cambogia potrebbero ridurre i livelli del “colesterolo cattivo”. Potrebbe inoltre rappresentare un rimedio naturale per tenere sotto controllo i livelli di glucosio nel sangue. Questo non permette allo stesso tempo di poter parlare di presunti effetti curativi. Bisogna inoltre ricordare che l’ultima parola spetta sempre al medico, la voce più autorevole per indirizzarci correttamente quando si parla di malattie.

In generale, non bisogna sottovalutare l’alimentazione. Un dieta corretta è fondamentale nella lotta al diabete, così come al colesterolo. La dieta mediterranea è una delle grandi alleate. Mentre cibi processati, ricchi di grassi saturi e zuccheri aggiunti dei “nemici”. C’è poi l’importanza dell’attività fisica e del movimento, che non vanno trascurati.

Potrebbero interessarti anche...