Colesterolo, carne bianca come rossa: studio dice che…

colesterolo-carne-rossa-bianca

ROMA – Consumare carne rossa e carne bianca come il pollame hanno uguali effetti sui livelli di colesterolo nel sangue. E’ quanto emerge da uno studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition. La ricerca è stata condotta dagli scienziati dell’ospedale pediatrico americano Oakland Research Institute (CHORI).

Dai casi analizzati dagli studiosi è risultato che consumare alti livelli di carne rossa o di pollame bianco porta a livelli più alti di colesterolo nel sangue rispetto al consumo di una quantità paragonabile di proteine ​​vegetali. Inoltre, questo effetto è stato osservato indipendentemente dal fatto che la dieta contenesse alti livelli di grassi saturi, che aumentavano il colesterolo nel sangue nella stessa misura con tutte e tre le fonti proteiche.

“Quando abbiamo pianificato questo studio, ci aspettavamo che la carne rossa avesse un effetto più negativo sui livelli di colesterolo nel sangue rispetto alle carni bianche, ma siamo rimasti sorpresi che non fosse così – i loro effetti sul colesterolo sono identici quando i livelli di grassi saturi sono equivalenti”, ha detto l’autore senior dello studio Ronald Krauss, il quale ha specificato che le carni studiate non includevano quella di manzo nutrito con erba o prodotti trasformati come pancetta o salsiccia; né includeva il pesce.

I risultati suggeriscono che è meglio limitare la carne, che sia rossa o bianca, per abbassare i livelli di colesterolo nel sangue. Lo studio ha scoperto che le proteine ​​vegetali sono le più salutari per il colesterolo nel sangue. Le proteine ​​di origine vegetale mostrano il miglior beneficio di colesterolo, ha detto Klauss.

“I nostri risultati indicano che l’attuale consiglio di limitare la carne rossa e non la carne bianca non dovrebbe basarsi solo sui loro effetti sul colesterolo nel sangue”, ha detto Krauss. “In effetti, altri effetti del consumo di carne rossa potrebbero contribuire alle malattie cardiache, e questi effetti dovrebbero essere esaminati in modo più dettagliato nel tentativo di migliorare la salute”. Fonte: Medicalxpress.

Potrebbero interessarti anche...