Diabete, bevande e alcol quali si possono bere: il punto del diabetologo

Diabete, preparare un frullato senza alzare la glicemia

Con il diabete quali bevande posso assumere? L’alcol è vietato? Il caffè? Queste sono solo alcune delle domande che vengono rivolte ai diabetologi dai propri pazienti.

Quando si ha a che fare con il diabete è importante tenere sotto controllo l’alimentazione, che deve essere sana ed equilibrata. Anche le bevande rivestono un ruolo fondamentale nella lotta a questa patologia.

A far chiarezza sulla questione “bevande” ci ha pensato il professor Enzo Bonora, ordinario di endocrinologia dell’Università di Verona e direttore del reparto di endocrinologia, diabetologia e malattie del metabolismo dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Integrata di Verona.

Il professore ha attivato sulla sua pagina Facebook una rubrica contro le fake news, in cui spiega se, come e quanto determinati alimenti (per esempio la cioccolata) possano essere assunti da chi ha il diabete.

Nelle ultime ore, il professore si è occupato delle bevande.

Diabete, tisane e bevande alternative

“Non sono un esperto di questo tipo di bevande, tuttavia posso confermare che, se assunte senza zucchero e non contengono sostanze eccitanti, in linea di massima non danno problemi”.

Alcol, inteso come vino, birra, liquori e derivati

“Per un certo periodo di tempo si era pensato che bere una piccola quantità di alcol era meglio che non berne affatto. Tuttavia, gli studi recenti hanno rimosso questo concetto. Si tratta di un aspetto di cui non ci sono non solide evidenze scientifiche.

Tuttavia, secondo gli studi, bere 1 bicchiere di vino o una birra al giorno non dovrebbe portare problemi.

Ma se la quantità di alcol è superiore, allora il rischio di morire o di sviluppare il diabete aumenta”.

Diabete e caffè

“Secondo gli studi, chi beve 2 o 3 caffè al giorno ha minore probabilità di morire e di sviluppare il diabete diabete rispetto a chi non beve caffè”.

Questo non vuol dire dover bere necessariamente caffè. Il professore spiega:

“Se non ne bevi va bene. Se ne stai bevendo 2 tazze al giorno va bene. E’ importante non aumentare la quantità perché aumenta frequenza cardiaca e può alzarsi anche la pressione”.

Bibite zuccherate

La nota dolente: “Senza fare nomi o pubblicità, parlo di tutte quelle bevande che vengono anche chiamate sodas. Tutte le bibite zuccherate contengono dal 10 al 12% di zuccheri semplici. Questo vuol dire che rappresentano un vero “sconquasso” in termini di rialzo della glicemia per chi ha il diabete. Ma determinano rialzi della glicemia non favorevoli sul lungo periodo neanche in chi il diabete non ce l’ha. Questo perché rappesentano dei piccoli stress per le cellule che producono l’insulina”.

Non è un caso se “il consumo di bibite zuccherate si accompagna ad un aumentato rischio di diabete. Chi non ha il diabete, può svilupparlo più facilmente se beve tante bibite zuccherate. Inoltre, aumenta anche il rischio di morte per tutte le cause”.

Succhi di frutta

Sono assimilabili alle bibite zuccherate: “I succhi di frutta non sono frutta. Il succo di frutta è un distillato di frutta, un estratto, che spesso è anche processato”.

In linea di massima, spiega il professore: “se siamo di fronte a un preparato industriale, la maggior parte delle volte dentro troveremo una quantità significativa di zucchero che a volte è anche superiore a quella delle bibite zuccherate

Anche i tè preconfezionati rientrano in questa categoria.

Infatti, gli studi epidemiologici dimostrano che chi fa uso abbondante di succhi di frutta più facilmente sviluppa il diabete, più facilmente muore”.

Acqua

La fantastica acqua. “Noi siamo al 60% fatti di acqua. Tra quella che beviamo e quella che assimiliamo con i cibi e quella che produciamo noi stessi, il nostro corpo ha un giro di acqua quotidiano di circa 2 litri”.

“Senza l’acqua non possiamo vivere. Possiamo vivere senza l’alcol, senza il caffè, senza le bibite zuccherate o le tisane o il ginseng. Ma la cosa migliore è sempre un bel bicchiere di acqua”.

Ho raccontato degli alimenti. Oggi racconto qualcosa delle bevande.

Pubblicato da Enzo Bonora contro il Diabete su Sabato 2 maggio 2020

Potrebbero interessarti anche...