Colesterolo, il condimento che lo contrasta

colesterolo-dieta-aceto-mele

Il colesterolo alto può rappresentare un rischio per la salute. E’ un pericolo prima e dopo un infarto, ma dopo un evento cardiovascolare spesso i pazienti che lo tengono sotto controllo sono ancora troppo pochi, con un grave prezzo in termini di vite perse. Non ci sono criteri condivisi né su quando iniziare lo screening né su ogni quanto ripetere gli esami, né a quale età smettere.

Il medico dovrebbe regolarsi sulla base del profilo di rischio individuale del paziente, ma è comunque raccomandabile fare un primo screening negli uomini intorno ai 40 anni e nelle donne intorno ai 50 o in post-menopausa. Essere in sovrappeso, fumare e bere alcolici può essere un fattore determinante. Può sembrare ovvio, ma i professionisti della salute raccomandano di abbassare il colesterolo mangiando in modo sano e facendo più esercizio.

Alcuni esperti hanno riscontro che c’è un alimento che può avere effetti positivi nella lotta al colesterolo alto, ovvero l’aceto di mele. Uno studio pubblicato nel 2018 riportava che l’aceto di sidro di mele riduceva il colesterolo totale nel sangue, aumentando i livelli di colesterolo buono (HDL) nelle persone sovrappeso o obese. Gli scienziati hanno provato a testre anche l’aceto di malto, ma hanno scoperto che non ha lo stesso effetto.

E’ stato concluso che non era l’acido acetico trovato in entrambi gli aceti alla base dell’effetto benefico, ma il composto nell’aceto di sidro di mele chiamato pectina. È stato riscontrato che l’aceto di sidro di mele ha molti altri benefici per la salute, tra cui la perdita di peso e il controllo degli zuccheri nel sangue.

La catena di alimentari Holland & Barrett, specializzata in quelli naturali, consiglia: “La maggior parte degli studi ha suggerito benefici per la salute derivanti dall’assunzione di 2 cucchiai al giorno, sebbene sia importante utilizzarlo con parsimonia e diluirlo inizialmente a causa dell’acidità”.

Potrebbero interessarti anche...