Categorie
Salute

Colesterolo alto, il frutto che lo abbassa quasi del 4%

Un italiano su 3 ha il colesterolo alto e quasi una persona su cinque morta per malattie cardiovascolari ha avuto cause imputabili al mancato controllo del colesterolo. Mantenere basso quello cattivo, l’Ldl, fa ridurre i rischi di infarto e di ictus. Inoltre, uno dei segreti di buona salute è di mantenere ancor più basso il valore di una sua sottoclasse, l’Ldl-c, quello ‘cattivissimo’.

Non ci sono criteri condivisi su quando iniziare lo screening: il medico dovrebbe regolarsi sulla base del profilo di rischio individuale del paziente, ma è comunque raccomandabile fare un primo controllo negli uomini intorno ai 40 anni e nelle donne intorno ai 50 o in post-menopausa.

La dieta è fondamentale per mantenere il colesterolo basso. Per esempio mangiare due mele al giorno può ridurre il rischio di soffrire di infarto o ictus. E’ quanto emerso da uno studio dell’Unità di Nutrizione Umana di Hugh Sinclair presso l’Università di Reading, nel Regno Unito. Come si legge sul Daily Mail, dalla ricerca è emerso che per un gruppo di persone di età compresa tra 20 e 69 anni, dopo aver mangiato le mele, il colesterolo “cattivo” è risultato in media inferiore del 3,6% rispetto a un regime includesse invece solo delle bevande a base di mele.

I ricercatori hanno anche scoperto che, dopo aver mangiato quotidianamente mele, le persone avevano vasi sanguigni più sani e rilassati. La professoressa Julie Lovegrove, autrice senior dello studio, ha dichiarato: “Sembra che il vecchio proverbio di una mela al giorno si sia rivelato quasi giusto. Le persone che mangiavano quotidianamente due grandi mele ricche di polifenoli avevano un colesterolo LDL più basso, noto anche come colesterolo” cattivo “. “Crediamo che la fibra e i polifenoli nelle mele siano importanti e che le mele siano un frutto popolare tra tutte le età, che sono facili da mangiare e rappresentano un ottimo snack”.