Colesterolo, dieta proteica: non adatta a tutti perché…

colesterolo-alto-dieta-proteica

Seguire una dieta proteica può avere un impatto significativo sui livelli di colesterolo. Come si legge sul sito Medicalnewstoday, alcuni studi suggeriscono che la dieta cheto potrebbe abbassare i livelli di lipoproteine ​​ad alta densità (HDL) o colesterolo “buono” e aumentare i livelli di lipoproteine ​​a bassa densità (LDL) o colesterolo “cattivo”. Per questo motivo, la scelta alimentare cheto potrebbe non essere adatta a tutti.

Gli studi sul rapporto tra dieta cheto e colesterolo sono piuttosto contrastanti. Una ricerca pubblicata sugli Annals of Internal Medicine ha analizzato il caso di un gruppo di persone che hanno seguito una dieta cheto e un gruppo una semplice dieta povera di grassi. Durante lo studio, le persone di entrambi i gruppi hanno perso più massa grassa che massa magra. Tuttavia, i loro livelli di colesterolo LDL non sono cambiati. Quelli della cheto hanno perso più peso, hanno avuto riduzioni più significative dei livelli di trigliceridi e avevano livelli più alti di colesterolo HDL. 

Ma in un altro studio citato dal sito britannico i partecipanti che hanno seguito una dieta cheto per 2 mesi hanno sperimentato un aumento medio dei livelli di colesterolo LDL di 0,62 millimoli per litro (mmol / L). Un altro studio ha mostrato una riduzione di 0,26 mmol / L nei livelli di LDL dopo 6 mesi. Altri studi più recenti hanno confermato risultati contrastanti. Una ricerca del 2016 ha osservato un aumento dell’LDL e una diminuzione dell’HDL legati alla dieta cheto.

Chi ha problemi di linea e vuole seguire una dieta cheto deve necessariamente rivolgersi a un medico per valutare i rischi o i potenziali benefici. Per chi ha livelli di LDL elevati l’opzione del regime proteico non sembra la soluzione più adatta. In generale, è sconsigliato il fai da te. Solo un esperto può consigliare correttamente la strada da seguire per perdere peso correttamente.

Potrebbero interessarti anche...