Cibi prebiotici potrebbero rallentare crescita del cancro

Cibi prebiotici potrebbero rallentare crescita del cancro

La crescita del cancro potrebbe essere rallentata con cibi prebiotici. E’ quanto suggerisce una ricerca sui topi pubblicata su Cell Reports. Questi composti aiutano ad aumentare la varietà di batteri intestinali e si trovano in cibi come aglio, porri e banane.

Come si legge sul Daily Mail, gli studiosi hanno alimentato l’acqua dei topi con prebiotici e hanno studiato il modo in cui i roditori hanno combattuto un melanoma. La ricerca ha dimostrato come i prebiotici che popolavano l’intestino rafforzassero il sistema immunitario. Con maggiori cellule immunitarie che hanno attaccato il cancro, la progressione della malattia è stata frenata.

Il dottor Ze’ev Ronai, autore senior dello studio, ha dichiarato: “Studi precedenti hanno dimostrato che i prebiotici limitano la crescita del tumore, ma fino a ora il meccanismo con cui lo fanno è stato poco chiaro. Il nostro studio dimostra per la prima volta che i prebiotici limitano la crescita del cancro migliorando l’immunità antitumorale.”

I prebiotici sono “cibo” per i probiotici nell’intestino. Non sono organismi vivi, ma aiutano i probiotici a stimolare la crescita di diverse popolazioni intestinali.

Il coautore della ricerca, Scott Peterson, ha dichiarato: “I prebiotici rappresentano un potente strumento per ristrutturare i microbiomi intestinali e identificare i batteri che contribuiscono all’immunità anticancro. I progressi scientifici che stiamo facendo qui ci stanno avvicinando all’idea di implementare prebiotici nei trattamenti antitumorali all’avanguardia”.

Meglio combinare i prebiotici con cibi probiotici o integratori in modo che entrambi funzionino al meglio nel tuo corpo. Le noci contengono fibre e altri composti che favoriscono la crescita di batteri intestinali sani. Attenzione però a non esagerare con le quantità. Anche il cioccolato nero è una fonte di polifenoli, sostanze antiossidanti che aiutano ad aumentare due tipi di batteri intestinali (lattobacilli e bifidobatteri), che consentono di andare regolarmente in bagno. Sì alle cipolle, fonte naturale di inulina prebiotica. Aiutano l’organismo a produrre butirrato, che protegge il colon e può anche migliorare la salute del cuore, riducendo il colesterolo cattivo e trigliceridi.

Potrebbero interessarti anche...