5 alimenti che ingrassano in silenzio

5 alimenti che ingrassano in silenzio

Ci sono alimenti che crediamo grandi alleati della dieta ma che in realtà non solo non lo sono, ma possono anche portare a un aumento di peso. Vengono presentati come “sani” e questo spinge a mangiarne più del dovuto, a utilizzarli come strumento di sfogo quando la fame nervosa avanza. Questo capita soprattutto quando si seguono diete fai da te.

I regimi alimentari forniti da un dietologo o un nutrizionista difficilmente lasciano spazio ai vuoti. E’ infatti fondamentale affidarsi sempre a uno specialista dell’alimentazione quando si vuole seriamente dimagrire. Vediamo una serie di cibi falsi amici della lotta ai chili di troppo. 

Alimenti con etichetta “light”, a “basso contenuto di grassi” o “senza zuccheri“. Un alimento potrebbe avere grassi ridotti ma più zuccheri della variante classica. Da limitare anche le barrette energetiche, che non sono innocue perché contengono un alto contenuto di grassi e carboidrati

Verdure che vengono prese come snack salutari, ma che non lo sono. Per esempio patatine vegetali. Non solo possono essere fritte, ma contengono anche molto sale. 

Attenzione a non esagerare con alcuni frutti molto di moda. Banane, uva, fichi, avocado perché hanno molti carboidrati. Pur essendo una fonte di grassi monoinsaturi, alleati del sistema cardiovascolare, hanno comunque un alto contenuto calorico. Dunque chi vuole perdere peso non può mangiarne a volontà.  

I succhi di frutta non sono tutti salutari. Oltre a ingrassare, bere molte bibite zuccherate potrebbe aumentare il rischio di cancro, come suggerito da uno studio osservazione condotto da Mathilde Touvier, del centro di ricerca di epidemiologia e statistica della Sorbonne Paris Cité e Inserm e pubblicato sul British Medical Journal. Lo studio ha coinvolto oltre 101000 persone tutte sane all’inizio della ricerca. Tutti i partecipanti hanno compilato dettagliati questionari alimentari e sono stati suddivisi in base al consumo di bibite di vario tipo, bibite zuccherate, succo di frutta al 100%, bibite dietetiche con dolcificante artificiale.

Gli esperti hanno stimato che per ogni 100 millilitri in più di bibite zuccherate consumati ogni giorno il rischio di sviluppare un tumore sale del 18% e in particolare sale del 22% il rischio di sviluppare un cancro al seno.

Potrebbero interessarti anche...