Categorie
moda photogallery

Dolce&Gabbana Alta Moda sfila in Sicilia

TAORMINA – Dopo venti anni e più di successi un marchio come Dolce & Gabbana può permettersi di “stare fuori”. Mentre le altre case di moda hanno mostrato le loro collezioni Haute Couture a Parigi, attirando l’attenzione di molti visitatori e rappresentanti dei media, Domenico e Stefano hanno fatto il 9 luglio una proiezione privata sulla pittoresca costa della Sicilia, a Taormina. Una scelta di pancia la loro, un esperimento che non vuole essere provocazione, ma, forse, semplice tributo ad un popolo verace e sanguigno che ha dato loro grande ispirazione ed è stato, di conseguenza, tacito complice del loro successo.
Una scelta consapevole che ha portato il duo della moda a bandire i fasti, le celebrities e l’enfasi mondana, e a prediligere un parterre di pochi e selezionati giornalisti e clienti, cartina tornasole per comprendere se quello della Haute Couture possa essere un terreno fertile di business, così come riporta la rivista WWD.
E quindi la collezione è stata vista da una cerchia ristretta di eletti, fra cui non mancavano i nomi che contano come Anna Wintour e Grace Coddington, rispettivamente direttore e caporedattore moda di Vogue Usa, il giornale più influente al mondo nel campo della moda.


Base della collezione è naturalmente la silhouette “aziendale” siciliana delle “vedove nere, fatta di seta e velluto, ornati con una magnifici ricami floreali di rose. Le romantiche gonne lunghe con i migliori pizzi non sembrano una novità, ma i designer hanno voluto rendere omaggio più alla tradizione che all’innovazione.
Da notare il fatto che l’aura di segretezza intorno alla collezione ha giocato nelle mani della Maison suscitando ancora più curiosità intorno a questa prima collezione Couture.
Alcune immagini sono già apparse su Internet.
Noi ne forniamo anche altre, più esclusive, in anteprima, che permettono di valutare la creazione di Dolce & Gabbana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.