Categorie
moda

Un tocco di stile con la tenda doccia

La tenda doccia: forse uno degli accessori per il bagno più bistrattati e sottovalutati della storia dell’arredo bagno. Solo ad immaginarla viene in mente un bagno datato, anzi no, proprio vecchio e anche un po’ trasandato.

Ma non è del tutto vero. Le tende per doccia possono essere un accessorio molto comodo e anche un elemento che arreda con stile il tuo ambiente.

Perché scegliere la tenda doccia

A volte possono esserci problemi di spazio o strutturali che non permettono la realizzazione di un box doccia tradizionale, magari lo spazio è troppo ridotto oppure non ci sono le condizioni strutturali che permettono di fissare le pareti della doccia al muro.

Oppure è proprio una questione di stile: ci sono ambienti bagno shabby chic dove la protagonista assoluta dell’arredamento è una vasca in stile e quindi una tenda (da scegliere rigorosamente con la fantasia corretta!) è la soluzione ideale per non rovinare l’armonia dell’ambiente. Chiudere ad esempio una porzione di vasca con una parete in cristallo sarebbe completamente fuori stile!

Lo stesso vale per la doccia: se l’arredamento del bagno lo richiede, invece di un box in cristallo che, in qualsiasi modo sia fatto, avrà sempre un’impronta moderna; si può mettere una bella tenda, tinta unita o fantasia a seconda del gusto.

Ultimo ma non ultimo, il budget. Si può ricorrere a questa soluzione anche se non si vuole spendere troppo per la realizzazione di un box doccia (magari per una casa vacanze oppure da affittare).

Le tende poi si prestano anche ad altri utilizzi: ad esempio, possono coprire la lavatrice oppure un angolo dispensa senza essere invasive e senza necessitare di installazioni troppo complicate.

Come scegliere la tenda doccia

Scegliere la tenda doccia perfetta non è affatto difficile. Ci sono solo alcune caratteristiche a cui fare attenzione e che stabiliscono la qualità e il valore del prodotto.

  • Antimuffa e antibatterica: caratteristica essenziale! La tenda deve essere fatta di un materiale che non facilita la formazione di muffe e batteri: rimane a contatto con l’acqua o comunque umida per diverso tempo, ed è importante che non diventi l’habitat ideale di elementi dannosi per la salute (e per l’estetica… le tende muffe diventano nere!)
  • Impermeabile: altra caratteristica fondamentale! L’acqua non deve filtrare in nessun modo. Di per sé questo articolo tende a lasciare qualche fessura che consente all’acqua di uscire, se anche il tessuto lascia traspirare l’acqua si rischia di allagare il bagno ad ogni doccia!
  • Attenzione alle modalità di lavaggio: non tutte infatti vanno in lavatrice. Se non sei un’amante del lavaggio a mano, fai bene attenzione a questa caratteristica.
  • Installazione del bastone: sceglilo sulla base delle tue esigenze. Puoi scegliere i modelli con il bastone che va fissato al muro con viti e tasselli oppure il modello a ventosa, con il quale non ti serve nessun ulteriore strumento
  • Stile e design: qui rientriamo nell’area del gusto personale. Ci sono tende doccia con gli anelli integrati che sono solitamente rinforzati con un’asola grande in metallo oppure ci sono modelli che hanno l’asola più piccola e che vanno appesi al bastone usando degli appositi gancetti. Anche colore, texture e fantasia vanno scelti in base ai propri gusti e allo stile del bagno

Dove acquistare la tenda doccia

Praticamente ovunque! Sia i supermercati che i grandi magazzini hanno questo prodotto disponibile in diverse misure, materiali e colorazioni.

Si trovano facilmente anche nei negozi di arredobagno e tessili e ultimamente anche online. Le tende per doccia su acquaclick.com ad esempio sono economiche ma di ottima qualità e molti modelli sono anche disponibili in pronta consegna.