Da Prada a Ferragamo, la top ten delle griffe italiane per ricavi

Miu Miu autunno inverno 2012/2013

MILANO – Se c’è un’industria che non va in crisi nonostante la crisi è quello della moda. Quella italiana continua a crescere, come confermano i dati sulle maggiori società italiane pubblicati in un’indagine di Mediobanca.

Nella classifica delle 20 migliori griffe a livello economico si trova al primo posto il Gruppo Prada di Miuccia Prada e Patrizio Bertelli, che nel 2011 ha avuto ricavi per 2.556 milioni di euro e un utile sui ricavi del 16,9%.

Al secondo posto si trova Benetton, con ricavi per 2.034 milioni di euro e un utile sui ricavi del 3,6%. Terzo posto per “re” Giorgio Armani con 1.804 milioni di ricavi e un utile del 10,1%.

Nella top 20 si trovano Only the Brave al quarto posto, Calzedonia al quinto, Max Mara al sesto, al settimo posto Ermenegildo Zegna, all’ottavo Dolce e Gabbana e al nono il Gruppo Miroglio. Al decimo posto un altro marchio d’eccezione del made in Italy: Salvatore Ferragamo, con ricevi per 979 milioni e un utile sui ricavi del 26,6%.

 

 

Potrebbero interessarti anche...