Moda, Krizia venduta alla Cina: altro pezzo Made in Italy se ne va

Moda, Krizia venduta alla Cina: altro pezzo Made in Italy se ne va

25 Febbraio 2014 - di Claudia Montanari

ROMA – Krizia passa alla Cina. La casa di moda fondata da Mariuccia Mandelli 60 anni fa passa in mani cinesi. Con esattezza, è stata acquisita da Zhu ChongYun, fondatrice della Shenzen Marisfrolg Fashion.



Si legge su La Stampa:

Shenzhen Marisfrolg Fashion Co., azienda leader nel mercato asiatico del pret-a-porter di fascia alta e la maison italiana annunciano di aver trovato un accordo per il trasferimento della proprietà della Divisione Moda di Krizia alla società con sede a Shenzhen. Krizia e Shenzhen Marisfrolg Co. precisano che le pratiche di ufficializzazione dell’accordo sono tuttora in corso e che la formalizzazione è prevista entro aprile 2014″

Tempi duri per il Made in Italy che vede sempre più firme storiche approdare all’estero. 

Come si legge nella nota ufficiale, le pratiche di ufficializzazione dell’accordo raggiunto per la cessione della divisione moda della società italiana sono “ancora in corso” e la formalizzazione “è prevista entro aprile”.

Tuttavia sembra già deciso che il debutto della prima collezione della nuova era di Krizia sarà in occasione di Milano Moda Donna nel febbraio del 2015, mentre nei prossimi cinque anni la società cinese prevede di aprire nuovi negozi a insegna Krizia a Pechino, Shanghai, Guangzhou, Shenzhen e Chengdu e di riaprire gradualmente i punti vendita nelle più importanti città in Europa, Giappone e Usa.“