Milano Fashion Week, al via la prima edizione Digital

Milano Fashion Week 2020

La Milano Fashion Week per la prima volta sarà un’edizione Digital.

La Camera nazionale della moda italiana (Cnmi ), con il supporto del ministero degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale e di Ice Agenzia, lancia la prima edizione di Milano Digital Fashion Week.

Il calendario ufficiale, in aggiornamento su cameramoda.it, comprende le collezioni Uomo e pre-collezioni Uomo e Donna per la Primavera-Estate 202.

Milano Fashion Week, come e quando

La Milano Fashion Week edizione Digital è in programma dal 14 al 17 luglio, sono 37 i brand presenti, da Prada a Gucci (ma non Armani che aspetta settembre).

Per la prima volta la Camera della Moda sperimenta una formula altamente innovativa, attraverso un digital fashion hub realizzato con la collaborazione di Accenture.

L’azienta di informatica ha disegnato e sviluppato l’esperienza digitale, costruendo e realizzando anche l’innovativa piattaforma tecnologica e di Microsoft, che ha messo a disposizione le proprie soluzioni e la propria expertise per idearne e supportarne lo sviluppo.

Per Carlo Capasa, recentemente rieletto presidente di Cnmi si tratta di “un progetto rivoluzionario nella capacità di aprirsi a una nuova audience di non addetti ai lavori.

Ovvero, il pubblico fatto di giovani che vivono la moda come un idioma di immagini e a cui CNMI si propone in quanto autorevole Fashion Translator del linguaggio fluido della società e della creatività”.

Fabio Benasso, presidente e amministratore delegato di Accenture Italia, spiega:

“Il progetto rappresenta una tappa fondamentale in un percorso di evoluzione e ridisegno delle Fashion Week del prossimo futuro.

Che, facendo leva sulle nuove tecnologie, combinerà e valorizzerà interazioni fisiche e digitali, ridefinendo in tal modo l’esperienza cliente e il posizionamento dei brand.

La moda è un asset fondamentale per il nostro Paese. Ha le energie per reinventarsi confermando la propria leadership anche nel modo post Covid-19″.

Londra è stata la prima a dichiarare la svolta digital, annunciando l’avvio di una piattaforma gender neutral attiva dal 12 al 14 giugno.

Dl 9 al 13 luglio a Parigi la Paris fashion week dedicata alle collezioni maschili P/E 2021.

Dal 14-17 Milano farà altrettanto. Le creazioni italiane per questa volta seguiranno quelle francesi e non, come di consueto, viceversa.

Presente anche Etro

Tra i marchi che hanno confermato c’è Etro. Il marchio presenterà la collezione Uomo e la pre-collezione Donna Primavera Estate 2021 con una sfilata dal vivo mercoledì 15 luglio al Four Seasons Hotel di Milano. Sarà un evento per un ristretto numero di ospiti, amplificato globalmente in live streaming sulle piattaforme dedicate di Etro e Camera Moda.

“Abbiamo deciso di presentare le collezioni con una sfilata fisica per dare un messaggio di forte positività, fondamentale in questo momento per il sistema moda e la città di Milano.

CORRELATO: La moda non si arrende: Fendi annuncia la prossima sfilata a Roma.

Riconosciamo l’importanza del digitale ma crediamo anche che le interazioni dal vivo siano per la moda fondamentali.

Siamo felici di poter coinvolgere gli invitati in un’esperienza reale, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza vigenti e della salute pubblica. E di poter comunque raggiungere un pubblico più ampio grazie al digitale”, dichiarano Kean e Veronica Etro.

Altri marchi che aderiranno alla settimana della moda di Milano 2020

Nel calendario ci sono tra gli altri: Prada, Alberta Ferretti, il 14,  Dolce e Gabbana il 15, Ermanno Scervino, Dsquared2, Philosophy il 16, Missoni, Zegna e Gucci il 17.

Potrebbero interessarti anche...