Categorie
moda

Giorgio Armani, La Vendemmia Roma un successo: moda e vino connubio perfetto

ROMA – Giorgio Armani, La Vendemmia Roma un successo: moda e vino connubio perfetto. Abbinare il gusto all’arte è possibile: dopo il successo di Milano, La Vendemmia approda a Roma con l’intento di valorizzare il made in Italy facendo sistema, con un occhio di riguardo al vino. Dal 16 al 21 ottobre un tappeto color vinaccia viene steso sulle strade di lusso di Roma, da via Condotti a Piazza di Spagna, le cui boutique accolgono i clienti con calici di vini pregiati. Così ieri sera, il negozio di Giorgio Armani si è tinto di glamour offrendo agli ospiti vini bianchi e rossi selezionati dalla cantina Petra, il fulcro di una esclusiva serata all’interno dell’elegante boutique.

Ma le raffinate collezioni Made in Italy di Armani non sono le uniche ad accogliere i visitatori. L’esclusivo negozio di Gucci ha deliziato la clientela con Cà del Bosco, c’era Moet et Chandon da Louis Vuitton, Marchesi Antinori da Valentino, Ruinart per Céline e molti altri.

“La vendemmia”, come si chiama l’iniziativa, è stata ideata da Andrea Amoruso Manzari della KRT e da otto anni emulsiona il quadrilatero che cinge via Montenapoleone, a Milano. Manzani ha spiegato:

A Roma è la prima volta e segue immediatamente la settimana meneghina, in un passaggio di testimone che sottolinea come la capitale e la città dell’Expo possano unirsi a favore del marchio Italia. Ci siamo voluti distinguere dalle caos delle Notti bianche selezionando gli ospiti.  A Milano questo format funziona bene. A Roma ci ha permesso di ottenere il massimo delle adesioni e di sollecitare i brand  a fare rete. Il prossimo anno contiamo di estendere la Vendemmia alle vie Borgognona e Babuino”.

Non solo gli store del fashion system internazionale: alla Settimana hanno aderito 14 hotel a cinque stelle (dal Plaza al De la Russie al St. Regis al Cavalieri Waldorf Astoria) e 25 ristoranti gourmet (La Rosetta, Alfredo alla Scrofa, Le Asiatique, Acquolina, Doney…) che proporranno menù dedicati a prezzo fisso, 35 euro a pranzo, 60 a cena. Ancora, apriranno eccezionalmente i portoni  quattro palazzi romani dell’Associazione Dimore Storiche (info 06-6832774).