moda

Corso per diventare modellista: guida alla scelta

diventare modellista

Guida pratica per diventare modellista. 5 consigli utili per giudicare la validità di un corso.

Quando ci si interroga sul futuro si finisce spesso per chiedersi quale possa essere la strada migliore da intraprendere. Il percorso sembra lungo e tortuoso. Ma, in fin dei conti, decidere cosa fare da grandi lasciandosi trasportare dalle proprie passioni è il primo passo verso il successo.

Per questo è importante scegliere un percorso professionale inerente al settore da cui più si è attratti. Rendere ciò che si ama un talento è un sogno che può essere realizzato!

In particolare, per chi ama la moda, il corso per diventare modellista può essere un’opzione per acquisire tutte le basi per affacciarsi nel mondo del lavoro già con una discreta competenza. Così da diventare a tutti gli effetti l’anello di congiunzione tra il fashion designer e il prodotto. 

Ecco 5 aspetti utili per giudicare la validità di un corso per diventare modellista che può, perché no, cambiare la vita e aprire le porte a tutti coloro che sognano di entrare a far parte del famigerato mondo del fashion!

1) La presenza di insegnanti competenti

In fase di scelta di un corso di formazione, di qualunque genere sia, è sempre importante valutare la presenza di professori competenti. È proprio la loro esperienza, infatti, a fare la differenza!

Nei corsi per diventare modellista, poter contare su docenti che si muovono in questo mondo consente di apprendere tutte le tecniche per la creazione di un capo-campione, di acquisire la capacità di definire il campionario e di avere anche le nozioni necessarie in merito ai comportamenti opportuni in tema di sicurezza sul lavoro.

2) Poter seguire le lezioni a distanza

In un mondo che corre veloce online, è importante individuare corsi che prevedano lezioni in modalità e-learning. Il vantaggio, in questo caso, si traduce nell’opportunità di seguire gli insegnamenti da qualsiasi luogo e in qualsiasi situazione semplicemente utilizzando il proprio dispositivo portatile come smartphone, tablet o PC.

In questo senso, dunque, un beneficio competitivo le hanno le imprese di formazione che possono contare sul Cloud e, dunque, riescono a caricare le lezioni in piattaforma per dare agli studenti la possibilità di seguirle anche dopo la presentazione live. Meglio ancora se i materiali multimediali sono accompagnati da dispense in PDF che permettono di avere anche un supporto cartaceo. 

3) Gli argomenti trattati

Uno degli aspetti di successo nella scelta di un corso per modellista, come di altri corsi professionali, è lo studio di materie ed argomenti per i quali si nutre già una passione.

Per non perdere mai la motivazione e acquisire le nozioni fondamentali in maniera anche divertente, la predisposizione emotiva è tutto. Il consiglio è optare per corsi che trattano argomenti di cui si ha già interesse e di cui, appunto, si vuole approfondire la conoscenza.

4) La possibilità di ottenere l’attestato

Il rischio di cadere nel tranello è alto: l’attestato non dà la misura della preparazione. Tuttavia, avere il famoso “pezzo di carta” in mano è indispensabile per dare concretezza a ciò che si è fatto e al tempo che si è investito.

Il suggerimento è privilegiare quei corsi che, al loro completamento, prevedano una certificazione da utilizzare anche durante i colloqui di lavoro.

5) Interazione con gli altri studenti e con i professori

Una delle difficoltà dei corsi online è instaurare rapporti con gli altri studenti o con i professori. L’ideale è optare per corsi che accostino alla modalità virtuale anche momenti in presenza, utili per creare contatti o, semplicemente, fare amicizia.

Infine, è consigliato leggere le recensioni sui professori, quando disponibili: docenti facilmente reperibili, attraverso la corrispondenza elettronica o il sito web, agevolano l’apprendimento dello studente.