Categorie
moda

Chanel Métiers d’Art-Amburgo -(FOTO)

Scostumista-Chanel Métiers d’Art-Karl Lagerfeld ha scelto la sua città natale per presentare ieri la collezione Chanel Métiers d’Art. Dopo Dallas, Salisburgo, Roma, Parigi, è Amburgo la meta designata per far sfilare questa prestigiosa collezione. In una location attesa da anni: la sala concerti Elbphilharmonie progettata dal famoso studio di architetti Herzog & de Meuron, completata a Gennaio scorso.  Mètier d’Art è una sfilata itinerante concepita da Karl Lagerfeld in cui il luogo dove si svolge ha anche il ruolo di guida e ispirazione della collezione. Quest’anno un’Amburgo degli anni ’60, città portuale via vai di merci e di marinai.  Il progetto nasce con l’intento dare risalto ai laboratori artigianali che fanno parte di Paraffection, un’azienda aperta da Chanel nel 1997, che ingloba artigiani francesi come Lemarié per le piume e le camelie, Lesage per i ricami, Lognon per la plissettatura, Desrues per i bottoni, Massaro per le scarpe e tutte quelle aziende che da anni  collaborano con la Maison. Importante anche la partecipazione di Maison Michel per i cappelli che completano le silhouette di Chanel.  Lagerfeld “ruba” dal guardaroba dei marinai e rielabora in versione femminile i giacconi doppiopetto, i maglioni pesanti in cashmere realizzati dal laboratorio scozzese Barrie rilevato ormai dalla Maison Chanel. Maglie abbinate a leggere gonne di voile ma anche sexy minidress con scaldamuscoli al ginocchio accompagnano i classici tailleur in tweed. Oggetto cult: il cappello con visiera in tweed con spille e ricami, legato al collo da una veletta di tulle. A sfilare anche le giovani it girl: Lili-Rose Depp e Kaia Gerber. Nel front row non poteva mancare Kristen Stewart, testimonial della collezione Métier d’Art, Anna Muglalis e Tilda Swinton.  La musica dal vivo accompagna la sfilata e una standing ovation per Kaiser Karl come sempre accompagnato dal piccolo Hudson Kroenig.  di Annapaola Brancia d’Apricena