Categorie
moda

AltaRoma, Giada Curti presenta Shukran: sapori d’oriente e lusso d’arabia

ROMA – Grazie. Per ciò che è stato e per quello che sarà. La nuova collezione a/i 2014-15 firmata Giada Curti, sarà un vero e proprio omaggio agli Emirati Arabi, in particolar modo a Dubai. Si chiama Shukran. Ovvero, “grazie”. Un mix di linguaggi e culture, una mise en scene che si appropria di profumi, colori, scorci arabi.

Giada Curti ha spiegato:

“Un grazie per ciò che è stato, ma anche per tutto quello che sta accadendo di positivo che realizza pensieri e sogni. Questa collezione segna per me e la mia azienda l’inizio di una nuova avventura, l’apertura del mio Atelier di Dubai

Giada Curti irrompe nell’ Haute Couture con una modernità inedita; strutture iperboliche e lievi, applicazioni sartoriali, profilature brodées, tagli maestri. Parte essenziale dello stile Giada Curti sono la purezza delle linee e la raffinata scelta dei tessuti che accompagnano dettagli tutti da scoprire in ognuno dei 10 modelli di questa capsule collection. Shukran anticipa la partecipazione di Giada Curti Haute Couture alla Dubai Fashion Week 2014 in autunno, dove sarà presentata l’intera collezione.

Zaghrouta, la particolare canzone matrimoniale cantata dalle donne arabe, apre la sfilata autunno inverno 2014-2015 Giada Curti Haute Couture. In questa atmosfera arabeggiante, compare l’abito da sposa: una casacca minimal-chic ricoperta di cristalli.

Satin, mussole di seta, mikado, pizzo chantilly,  macramè, a volte ricamati, si ispirano ai colori di Dubai negli abiti lunghi, austeri, decisamente raffinati. Le tonalità delicate del rosa del deserto; il bianco candido del Kandura; l’acciaio dei grattaceli avveniristici come il Burj Khalifa, Burj al-Arab o l’Emirates Tower.

Il Turbante, accessorio che ha un ruolo centrale in questo racconto, con i suoi colori avvolgenti, dal design unico, è un vero must-have dell’inverno firmato Giada Curti Haute Couture.

Dopo lo straordinario successo internazionale della collezione estiva di borse Gbag, tra gli accessori Shukran la versione invernale Gbag, realizzata in fettuccia di lana e incrostazioni di pietre, nastri di velluto e raso, perle.

Grazie. Shukran.

Una collezione davvero da non perdere…

Foto: Maria La Torre

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.