Categorie
curiosità

Destri o mancini? Lo decide un gene. La scoperta di Silva Paracchini

LONDRA – Mancini o destri? Lo decide un gene, il PCSK6. Lo ha scoperto Silvia Paracchini, scienziata italiana che dal 1999 lavora alla University of St. Andrews, nel Regno Unito.

Questo gene, ha scoperto la ricercatrice italiana, agisce all’inizio della gravidanza e determina se useremo meglio la mano destra o la sinistra. Se difettoso, questo gene causa difetti di posizione degli organi.

Il PCSK6 è infatti molto importante nello sviluppo dell’embrione, perché attiva una proteina (la NODAL) che a sua volta attiva diversi geni che stabiliscono le differenze tra la parte destra e la parte sinistra nell’embrione.

La dottoressa Paracchini e la sua équipe di ricercatori hanno analizzato il Dna di 728 persone, alla ricerca di geni in grado di orientare l’organismo tra destra e sinistra. Hanno analizzato 7 milioni di geni delle 728 persone e poi hanno ripetuto gli esami su un campione di altre 2.666 persone.

Alla fine i ricercatori hanno isolato il PCSK6, un gene già conosciuto per la propria importanza nello sviluppo dell’embrione. Gli “alleli” di questo gene (cioè le sue versioni differenti)sono legati alla mano più usata. 

 

 

1 risposta su “Destri o mancini? Lo decide un gene. La scoperta di Silva Paracchini”

Le mani di Gesù dipinte da Leonardo nel Cenacolo, uniche nel dipinto, una con la palma verso il basso e l’altra verso l’altro indicano che Gesù era ambidestro come naturalmente era Leonardo e in parte Michelangelo? Caratteristica che si somma ad una intelligenza simile e a un volto somigliante nella maturità? Cfr. ebook (Amazon) di Ravecca Massimo: Tre uomini un volto: Gesù, Leonardo e Michelangelo. Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.