Anna Wintour come “Il diavolo veste Prada” si scaglia contro giornalista

Anna Wintour

Diciamolo, forse l’ultima volta che abbiamo visto una scena simile è stata ai tempi del liceo, quando la professoressa di turno, con passo deciso, ha attraversato tutta la classe per venirci a redarguire sul nostro inadeguato “chiacchiericcio” durante le lezioni. E invece per la giornalista dell’Ansa Roberta Filippini, la scena si è ripetuta proprio il 26 Febbraio e la temuta professoressa ha vestito i panni niente meno che di Anna Wintour, la giornalista di moda (e direttrice di Vogue America) che non è un caso se ha ispirato il personaggio di “Miranda” nel film “Il diavolo veste Prada”.

L’evento increscioso è avvenuto a Milano durante la conferenza organizzata in occasione della mostra “Schiaparelli and Prada: impossible conversation”; quando la giornalista dell’Ansa ha avuto la malaugurata idea di rispondere al telefono.

Anna Wintour si è immediatamente lanciata verso la giornalista con passo deciso e furioso per ridurla in silenzio in quanto, secondo la direttrice di Vogue America, stava “disturbando e dirottando l’attenzione dalla mostra alla sua persona”, con tanto di cenno spazientito e altezzoso con la mano.

Ed ecco che la giornalista si è trovata nel mezzo di una scena inattesa e imbarazzante, ha però preferito non creare attriti contro la famosa giornalista di moda e si è data da fare per riportare l’attenzione sulla mostra.

Insomma, un vero e proprio “trauma” per la giornalista dell’Ansa, e chissà se non avrebbe voglia di denunciare la Wintour per “danni morali”?

 

 

Potrebbero interessarti anche...