Categorie
bellezza

Acqua, pettine e phon: tutti i consigli perché uno shampoo faccia davvero bene ai capelli

ROMA – Acqua, shampoo non schiumogeni, pettine a denti larghi: ci sono alcuni consigli pratici che possono essere seguiti nella vita di tutti i giorni e permettono di avere dei capelli più belli e più sani.

Innanzitutto il lavaggio. In teoria l’ideale sarebbe lavare i capelli (mai troppo) con acqua demineralizzata, visto che il calcare li secca e porta via lo strato idrolipidico che li protegge e li aiuta a non spezzarsi.

Se però sull’acqua dei propri rubinetti non si può fare molto, di più si può fare nella scelta di shampoo, balsami e trattamenti vari. Meglio quelli che non producono troppa schiuma: meno schiumogeno è il trattamento e più riesce a portare via lo sporco lasciando il sebo.

Quando si lavano i capelli non bisogna sfregarli, ma solo massaggiarli, evitando di creare microlesioni e infiammazioni sulla cute. Il phon, poi, non va fatto subito dopo lo shampoo, con i capelli completamente bagnati. Prima è meglio tamponarli (e non fregarli) con un asciugamano, poi si può procedere con un pettine a denti larghi e quindi si può passare al phon, meglio se uno di quelli con ioni attivi, in grado di non disidratare troppo il capello.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.