Categorie
bellezza

Una perfetta abbronzatura con i rimedi naturali

ROMA – Per proteggere la pelle dal sole le creme apposite con filtri UVa e UVB sono indubbiamente insostituibili in quanto contengono dei componenti specifici nati appositamente per fare da schermo solare. Ma esistono anche molti rimedi “naturali” che possono aiutare in caso di tintarella: il bicarbonato di sodio e l’acqua per esempio sono utili per i patiti dell’abbronzatura, prima ancora di mettere la crema solare. Per alleviare il dolore delle scottature è invece di aiuto un decotto di malva.

Nadia Tamburlin, docente di medicina estetica e naturale presso Smiem Agorà, svela sul numero di Luglio di “L’altra medicina magazine” tutti i segreti dei rimedi naturali. Di seguito, alcune “anticipazioni”:

Per una buona protezione, prima del bagno di sole: due cucchiai di bicarbonato da diluire in un litro d’acqua e nebulizzare sul viso e sul corpo prima di applicare la crema protettiva. Anche l’alimentazione è importante: privilegiare frutta e verdura di stagione in particolare di colore rosso arancio come carote, albicocche e melone. Per rinforzare i capelli, inoltre, alternare decotti di rosmarino e alloro.

Subito dopo il sole: Per alleviare le sofferenze da scottatura un decotto di malva fresca o secca, da applicare ancora tiepido sulla parte ustionata con una garza o un panno di lino o cotone. Contro gli eritemi solari causati dalle radiazioni Uva e Uvb aggiungere nella dieta frutta di stagione e in particolare mirtilli, ricchi di antocianosidi, e frutta ricca di vitamina A come albicocche, pesche e meloni.

Durante il bagno di sole:  Assumere con regolarità un fitoterapico in compresse o gocce a base di rosa canina, ricca di vitamina C, o di cucumis melo che svolgono un’efficace azione antietà. A completare l’opera 40 gocce, da diluire in acqua ogni mattina, di un buon antiossidante orale di origine fitoterapica.

Infine, per mantenere l’abbronzatura nel tempo la parola d’ordine è: idratare la pelle dopo la doccia. Si possono scegliere emulsioni a rapido assorbimento privilegiando quelle a base di principi naturali come la papaia. Praticare uno scrub delicato a base di zuccheri che si sciolgono con il calore dell’epidermide rilasciando vitamine e oligominerali. Infine, mangiare frutta e verdura di stagione in particolare di colore rosso-arancio (carote albicocche e melone).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.