Dieta: perché dimagrire è molto più difficile se sei bassa?

Dieta: perché dimagrire è molto più difficile se sei bassa?

ROMA – Dieta: perché dimagrire è molto più difficile se sei bassa? Le ragazze basse lo sanno bene: prendere anche solo un paio di chili per loro è molto più evidente rispetto a chi è più alta e riesce a mascherare bene. Ma quello che non tutte sanno però è che anche perdere peso può risultare più difficile per chi è bassina.

Craig Primack, presidente della associazione americana Obesity Medicine Association, ha spiegato:

Le donne più basse di statura hanno un metabolismo più lento. La media delle donne ha un tasso di metabolismo basale (BMR, dall’inglese Basal Metabolic Rate) di 1.400 calorie al giorno. Il che significa che se sta sdraiata a letto per 24 ore, il corpo brucerà 1.400 calorie. Ma io vedo donne con una statura intorno al metro e 50 centimetri che hanno un BMR di 1.200 calorie e donne di altezza superiore al metro e 70 con un BMR di 1.750 calorie circa“.

Per farla breve: più piccolino è il tuo corpo meno energia necessita e, di conseguenza, meno energia consuma. Come ha spiegato Primack, una struttura più minuta ha meno massa magra, che include muscoli, organi ossa e tessuti connettivi (tutto ciò che non è grasso e acqua). La massa magra è il fattore più importante quando si tratta di calcolare le calorie che il tuo corpo riesce a bruciare quando è a riposo, quando si muove per andare in ufficio o quando spinge in palestra.

Ma quindi per le basse non c’è speranza di dimagrire? Ovviamente no. Cosmopolitan suggerisce alcuni consigli per riuscire a perdere peso anche se non sei propriamente una pertica:

“1. Mangia quello di cui hai bisogno. Combina i tuoi pasti e i tuoi snack in base al tuo senso di fame e alle energie di cui hai bisogno, invece di pensare di poter perdere peso mangiando le stesse cose che mangiano donne conformate diversamente, dice la dietologa Betsy Opyt.

Se presti davvero attenzione ai segnali del tuo corpo (fame e sazietà), potresti mangiare di meno senza nemmeno accorgertene. Dopotutto, secondo uno studio pubblicato sull’American Journal of Clinical Nutrition, la tua fame è un riflesso del tuo metabolismo: più è lento, meno sei affamata.

2. Solleva pesi. Anche se non puoi aumentare la tua altezza, puoi raggiungere il tasso di metabolismo basale delle ragazze più alte, dice Opyt. La chiave è nell’aumentare la massa magra di muscoli attivi nel metabolismo.

Per questo Opyt e Spano incoraggiano le loro clienti più piccole di statura ad inserire i pesi nel loro allenamento. Primack suggerisce di sollevare pesi due o tre volte a settimana, preferendo un carico più pesante che allena diversi gruppi muscolari piuttosto che uno più leggero che allena un solo gruppo.

3. Inserisci più proteine nella dieta. Le proteine aiutano nella perdita di peso perché riempiono, aiutano a mettere fine agli sbalzi di zucchero nel sangue e aiutano il rilascio degli ormoni della sazietà.

4. Fai attenzione alle vitamine e ai minerali. C’è poco da fare, per perdere peso devi mangiare meno calorie di quelle che il tuo corpo brucia al giorno. Il che significa tagliare le calorie sotto le 1.200 (ma la quota varia a seconda dei casi) al giorno”.

Potrebbero interessarti anche...