Chirurgia per piacere a letto: in aumento la falloplastica

ROMA – Gli italiani sono insoddisfatti del proprio pene: sono sempre di più quelli che si rivolgono al chirurgo estetico per farlo allungare o ingrandire. Le operazioni di falloplastica sono aumentate nel 2011 rispettivamente del 10% e del 30%. In tutto sono tremila i giovani italiani che  si sono fatti la plastica.

”Il trend è in aumento e negli ultimi due anni le domande di intervento sono aumentate del 10 % ogni anno” spiega Alessandro Littara, chirurgo ed andrologo. ”Hanno in media 34 anni di età e, curiosamente, si tratta di uomini già sposati o in coppia stabile che lo fanno anche se le partner non approvano la metodica” sottolinea lo specialista.

Vanno per la maggiore iniezioni riempitive col proprio grasso corporeo, protesi e, molto gettonato, il laser a diodi che, tagliando il legamento sospensore che poi viene ricostruito, regala dai 2 ai 4 centimetri in piu’ alle misure intime di lui. Gli specialisti riuniti a Roma invitano alla prudenza, sono pochi i medici esperti mentre il web pullula di soluzioni improvvisate: ”Aumentando la richiesta di interventi sta aumentando anche  dell’offerta di rimedi, ma purtroppo molti chirurghi si sono lanciati in questo tipo di operazioni, in internet se ne trovano a centinaia, con pessimi risultati, costringendo spesso a reinterventi,” sottolinea Emanuele Bartoletti, chirurgo plastico e presidente del congresso romano. ”In Italia sono pochi  i medici esperti e formati su queste tecniche operatorie. Da vari anni ai congressi si e’ parlato di ringiovanimento dei genitali femminili, ora tocca agli uomini, sopratutto giovani che vivono un disagio psicologico evidente dovuto alle dimensioni”.

Potrebbero interessarti anche...