Limone, aceto di mele e frutta: gli anticellulite in cucina

5 Giugno 2012 - di Mari

ROMA – Dimagrire bevendo: si può scegliendo tè, tisane e centrifugati giusti, in grado di riequilibrare l’organismo e tenere lontana la cellulite.



La regola base per prevenire la fastidiosa buccia d’arancia è sempre bere: acqua o altro. Tra gli alimenti frutta e verdura sono molto ricchi di acqua, soprattutto alcuni vegetali come il finocchio, le fragole e i pomodori.

Per coniugare le proprietà si possono fare i centrifugati, ottimi soprattutto d’estate. Ci si può sbizzarrire negli abbinamenti: sedano-mela-carota, ananas-fragola, kiwi-fragola, finocchio-mela,…

Una volta scelti gli ingredienti si può aggiungere una spruzzata di zenzero, dalle proprietà antinfiammatorie, e qualche goccio di limone, che, grazie all’altissimo contenuto di vitamina C, calma le infiammazioni, migliora il metabolismo e ossigena le pareti cellulari.

Se preferite una tisana calda  la potete fare, sempre con il limone: basta far bollire nell’acqua un pezzo di buccia lavata e bere poi l’acqua togliendo la buccia.

Un ottimo aiuto per sciogliere i grassi viene anche dall’aceto di mele.

Nemici della linea sono invece dadi, sale, salse.